giovedì 20 agosto 2009

5xmille a perdere e onlus fasulle: welcome in italy

E' sconcertante l'atavico vizietto italiano della furbizia: proprio non ce la facciamo se non cerchiamo di truffare il prossimo anche sfruttando la la buonafede dei cittadini e dello Stato: ricordate quei farmacisti, avvocati, ecc. che ebbero la faccia tosta di fare la richiesta di social card (sapete cos'è? no? bene, è il riconoscimento da parte del governo e dello stato che non è in grado di assicurare il benessere dei cittadini e non funzionava neppure spesso era vuota.... e pensate che ci fu qualcuno, la lega, che disse pure che troppe erano andate al sud...... solita storia dell'erba del vicino che è sempre più bella, qualunque sia l'erba) e qualcuno dei denunicati, che non ne avevano diritto, chiaramente, ebbe anche la faccia tosta di richiedere in tribunale il gratuito patrocinio? Ora ne sta emergendo un'altro di caso tipico dell'italica furbizia: le onlus fasulle. Al Ministero del Lavoro giacciono 16 milioni di euro dati dati dagli italiani ad associazioni che non hanno avuto l'autorizzazione o con qualunque altra cosa non propriamente chiara e che quindi non hanno diritto ad avere soldi: lo Stato, in attesa di chiarimenti, li mette in frigo. Il terzo settore è il futuro e rappresenta un'enorme giro di affari: una torta in cui tanti vogliono immergere il proprio cucchiaio e partecipare in barba a chi solidarietà la fa per davvero e ci mette anche il proprio. Per fare un'esempio: dietro delle onlus ci sono scambisti (..): nulla di male ma perchè sfruttare la solidarietà? Ora a questo punto dovrei dire: lo Stato intervenga. Ma non sono un liberista che piange lacrime di coccodrillo quando è rimasto a chiappe scoperte e preso con le mani della marmellata. Quello che dirò è invece che secondo me le stesse onlus serie dovrebbero fare vigilanza contro gli sfruttatori della bontà altrui e denunciarli. la news cui mi riferisco è a pagina 10 e 11 del Giornale del 19/8/2009....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore