martedì 30 marzo 2010

anche le formiche....

Una volta tanto parliamo delle formiche.... i piccoli e piccolissimi partiti che hanno fatto le loro mosse e sembra che le abbiano azzeccate, chi? Grillo per esempio che ha fatto uno scherzaccio alla Bresso e che ha dimostrato come la rete sia ormai parte della società e della politica (e c'é da scommetterci che prima o poi ilbavaglio troveranno il modo di metterlo anche qui) e, senza la minima apparizione in tv, avere risultati ottimi: aggiungo era ora che accadesse ed era ora che i grillini vedessero i risultati del loro lavoro che trovo davvero interessante proprio per la extraparlamentarità del loro agire rispettando criteri di trasparenza e democraticità; mi piace meno come Di Pietro li abbia accolti ma questa è un altra storia perchè rientra in quella logica di orticello di partito cui Di Pietro non ha saputo resistere facendo scelte che definisco quantomeno discutubili: se fai una scelta di legalità non puoi accettare di aiutare candidati "discussi". Proprio l'IDV è l'altro vincitore di questa tornata: ha preso voti ovunque e si è reso alternativo all'UdC. E' strano che un partito come questo (che vede convivere personaggi come De Magistris e volponi della I° Repubblica) abbia fatto presa ma può significare che gli italiani che ancora vogliono sperare nella legalità sono proprio alla disperazione si aggrappano a tutto, proprio a tutto. Un merito gli riconosco però: è l'antidoto che ci vuole al Capo. Lo provano i continui attacchi che la stampa allineata al potere gli fa un giorno sì e l'altro pure. Potrebbe rappresentare una valida alternativa se Di Pietro avesse voglia di seguire i suggerimenti che dalla società civile più e più volte gli sono arrivate, ossia quello di farsi movimento e strutturarsi diversamente sul territorio senza affidarsi a piccoli boss locali che fanno il bello e il cattivo tempo e hanno potere di pressione verso i leader nazionali: se si vuole cambiare si deve avere il coraggio di cambiare strada sennò l'IdV sarà l'ennesima versione del partito dell'Uomo qualunque e basta. Come già ho accennato nel precedente post menzione a parte va a Vendola che con il modello Puglia ha dato una luccicante dimostrazione di come si può fare una politica di sinistra senza rientrare negli schemi berlusconiani di accordi sottobanco fra schieramenti. Ha sconfitto tutto e tutti e merito gli dev'essere riconosciuto di aver dimostrato quanto conti la società reale quando viene coinvolta nelle battaglie pollitiche contro tutti e tutto: il suo è proprio un modello in un paese normale dove l'opposizione fa il suo mestiere ne diventerebbe il leader immediatamente mentre mi risulta che già ora gli stanno remando contro perché il partito degli affari preme affinché l'economia giri. Se fossimo meno legati alla nostra storia feudale nulla impedirebbe alla parte sana del paese e dei suoi rappresentanti migliori di superare l'orizzonte limitato dell'orticello proprio e unirsi.. ma parliamo di un altro mondo al limite della fantascienza, per ora poi chissà siamo sempre italiani e solo quando affoghiamo nel letame diamo il meglio di noi stessi.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore