domenica 18 luglio 2010

SALVIAMO SAKINEH!!!


In Iran una madre di 42 anni, è in carcere dal 2006 accusata di adulterio. Un vile e ipocrita tribunale islamico l’ha condannata alla pena di morte mediante lapidazione. Il caso non è chiaro considerando che la donna è accusata di aver avuto due relazioni fuori del matrimonio, ma suo marito era morto quindi era vedova. La lapidazione, ben conosciuta dai talebani, consiste nel sotterrare la donna lasciando spuntare dal terreno solo la testa. Si raccomanda inoltre che le pietre siano appuntite e taglienti ma NON troppo grandi da procurare immediatamente la morte. Firmate la petizione sul sito http://www.freesakineh.org/ Grazie ! questo NON è l’ISLAM!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore