martedì 29 ottobre 2013

Ma lassù sugli erti colli, si ascoltano o no?

E' nata proprio sotto una cattiva stella questa legge di stabilità: ci si mette anche la Corte dei conti e Bankitalia a metterne in evidenza le pecche, le iniquità e .. gli errori grossolani commessi. Ma allora se è così fatta male, perchè insistere?
Forse perchè ci sono gli "obblighi e gli impegni presi a livello internazionale" o, tradotto, l'aver consentito che questo paese diventasse terra da conquistare per banche e altre entità che, perchè i nostri bond erano convenienti visti gli interessi alti, hanno investito nel nostro debito pubblico?
E non potrebbe anche esserci anche la necessità di impedire la fuga dei ceti che si sono arricchiti con l'euro, pur essendo numericamente minoritari,  ma che hanno un peso specifico tale che il loro venir meno potrebbe far crollare l'intero sistema?
Se l'esperimento messo su, quello di adeguare la realtà al modello teorico socio-politico-economico basato sul mercato (e sulla mano invisibile) e sull'individualismo spinto (sotto quest'ottica si spiega anche il cosiddetto "riformismo costituzionale" che pervade i nostri politici in questi mesi), sta mostrando crepe enormi cosa li spinge ad andare comunque avanti nonostante che ben 5 mln di italiani sono poveri e sotto la soglia di povertà?
Mi rendo conto che sono domande ovvie e banali, ma a volte, se fatte nel momento e nel modo giusto, possono far accendere una luce fievole di coscienza sociale sulla reale natura di eugeneticità spenceriana alla base di questo modello: ufficialmente tutti ne hanno orrore, perchè notoriamente inumana al limite del nazismo, ma nella realtà i ceti dominanti vi aderiscono totalmente e scientemente perchè è l'humus si cui poggiare l'intero sistema chiamato "globalizzazione" e l'unica spiegazione possibile all'assurdità di un regime che non risponde più ai popoli ma alle banche e ai tecnocrati europei... così solo si possono spiegare le "proposte"di: tassare i conti correnti e i libretti di risparmio fatte dal FMI; o, sempre su idea del FMI in combutta con UE e BCE, di tagliare le spese sociali e il welfare; o di "riformare" il mercato del lavoro istituzionalizzando la precarietà.... non importa che così facendo milioni di persone, soprattutto giovani ma non solo, s'impoveriscono in pochi anni e non hanno alcun futuro nè possibilità di progettualità di vita.. non è contemplato negli algoritmi alla base del teorema che, come ben sapete è stato dimostrato essere errato sia grazie ad un report interno dello stesso FMI sia in seguito ad un semplice esercizio di uno studente americano del MIT fattogli fare dal prof di economia, vuole transustanziarci nel ..... migliore dei mondi possibili, del tutto teorici naturalmente.

So che a prima vista tutto è nella norma: si fanno leggi; si fanno finanziarie; si fanno programmi e si impongono tasse per la crescita ecc. ma nella realtà i soldi che affluiscono nella casse pubbliche non vi rimangono a lungo ma vanno in altre casse, italiane e straniere, a rimpinguare profitti, stock option di pochi privilegiati, degli azionisti ecc. che decidono delle sorti di milioni di persone: non direttamente sia chiaro.. a ciò si presta ben volentieri la politica nazionale che ci si trastulla non potendo fare altro perchè altro non gli si chiede.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore