giovedì 5 marzo 2015

Sotto i nostri occhi, eppure siamo ciechi

..... se ne parlava ieri dei cambiamenti, anche violenti, del clima e ...... in sole 24 ore il centro nord è stato colpito da un furioso uragano con piogge ma, soprattutto, venti a oltre 150 Km!!!!! Roba da Golfo del Messico o da corridoio degli uragani ma non caratteristici della zona temeprata del pianeta.
Eppure è accaduto. Auostrade chiuse, treni bloccati, case scoperchiate, scuole chiuse, macchine del movimento terra delle cave di marmo fatte volare a centinaia di metri di distanza, alberi abbattuti, massi enormi venuti giù come se fossero pietruzze, ecc. un ecatombe che non ci ha risparmiato nemmeno morti e feriti
Questi ormai non li possiamo più definire eccezionali ma fatti normali del clima più sub-tropicale che sta invandendo il mediterraneo.
Eppure.... eppure al di là della personale registrazione del "fatto" la gente, pur spaventata, non sembra voler associare il tutto al modello socio-economico che ci sta spingendo a grandi passi sull'orlo dell'estinzione; estinzione che pur se è normale nella vita di un pianeta non è normale se una specie ne accelera il corso: ed è esattamente quello che sta accadendo; in soli 200 anni ne abbiamo accelerato la corsa e chissà se non durante il corso della nostra stessa vita non ne vediamo l'esito finale....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore