martedì 12 gennaio 2016

Riforme costituzionali, perchè dico no..


I media le danno già per approvate ma si sa, e lo sanno anche loro, che gli italiani sono conservatori e sarà dura che si riuscirà a fargli cambiare idea..... d'altronde hanno già visto con il job act l'esito delle riforme in stile renziano, un flop dove i numeri reali vengono rigirati a proprio piacimento ma restano quelli; le assunzioni non decollano; vengono stipulati contratti che poi sono rescissi per poi essere ristipulati.. il tutto per papparsi gli sgravi fiscali; ecc. Altra riforma? Le Province o meglio la loro presunta estinzione: altra balla; perchè le Province non sono estinte ma sono semoplicemente diventati enti costituzionali di secondo livello quindi non elettivo direttamente (facendo perdere così il controllo diretto degli elettori su esse) in barba alla costituzione; in realtà esse vivono ancora ma se le spartiscono i partiti, tutti, in base ai voti presi.... e le tasse che prima venivano pagate per mantenerle (basta leggere le bollette dell'enel per esempio o acquistare un auto e ve ne accorgete subito se sono state o meno abrogate) rimangono sempre quelle, anzi sono aumentate. E quanto sopra a puro titolo di esempio.... non c'è stata una singola riforma, costituzionale o meno, dal 1994 in poi che sia andata a buon fine o abbia cambiato in meglio la situaiozne sociale ed economica del paese: una che sia una... da quella Treu (che ha solo repcarizzato il lavoro, in particolare quello giovanile) a quella del Titolo V° (con il passaggio Alle Regioni delle materie ivi previste.. con gli esiti che abbiamo sotto gli occhi, inutile richiamarle qui, vero?) a quelle del mercato dei titoli ecc. nessuna ha riscontrato esiti positivi, nessuna. Nemmeno questa ne sortirà perchè il senato NON SPARIRA' ma diventarà un enorme parcheggio dei politici, trombati o meno, che ivi vivacchieranno alla bell'e meglio e, naturalmente, a spese nostre!!!! Per tacere, naturalmente, dello sbilanciamento, favore tutto del Governo, dei poteri costituzionali e, di conseguenza, del maggior peso che esso avrà nelle decisioni che segnano le nostre vite senza che ci si possa far nulla e senza che il Parlamento ci metta becco..... il che significa che il ruolo parlamentare sarà limitato a quello di notaio con qualche contentino a fine anno: un pò poco...
Tutto cambi perchè nulla cambi
Ecco perchè il sottoscritto aderisce alla Campagna del NO all'abrogazione
cosa servirebbe? ormai sono stanco di ripeterlo: è tutto scritto nei post precedenti e chi è pasato di qui e ha letto lo sa.. gli altri? Informatevi e leggete......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore