mercoledì 9 novembre 2016

Il declino della nuova Roma

Alla fine tanto tuonò che...... diluviò. HA vinto Trump senza se e senza ma. L'America profonda, quella degli sconfitti dalla globalizzazione e di chi ne ha sostenuto i costi maggiori in termini di perdita di lavoro e di garanzie per un futuro migliore, ha dato la sua sentenza: gli Usa devono cambiare rotta e devono farlo subito. Si devono ricostruire e ritornare a essere quelli dei loro albori, quelli del sogno americano. L'impero, la nuova Roma, è crollata sotto il peso della rapacità dei tenutari del potere. A queste elezioni una strana Alleanza è venuta fuori: da un lato gli straricchi, stile Forbes (che poco tempo fa dichiarò che non trovava giusto che lui pagasse meno tasse della sua segretaria), dall'altro i cosiddetti sconfitti dalla globalizzazione ossia la middle class e la working class americane che ne hanno sostenuti tutti i costi della stessa. I primi che vedono il pericolo nella crescente rabbia dei secondi e questi ultimi che temono di peggiorare ancora e trovarsi, come già accade per i poveri (oltre 50 mln di americani), nel girone dell'inferno peggiore; quindi schiacciati verso il basso alla pari dei paesi del terzo mondo! Un incubo vero e proprio per chi appartiene a questo ceti. E se a ciò si aggiunge che dietro la Clinton c'è tutto l'establishment del mondo affaristico interno ed internazionale che ha beneficiato della globalizzazione e della continua crisi del debito privato che ha dissanguato gli Stati e impoverito milioni di cittadini, non aveva speranza alcuna di vincere. Non era più ammissibile per un americano che finanzieri, arabi, ecc. decidessero dei loro destini. A differenza che in Italia li c'hanno pensato su ed hanno deciso di dare un sonoro calcio al sistema, nemmeno un avvertimento preventivo, ma direttamente un calcio: si chiamasse Trump o Pinco pallino non conta, ciò che conta è dire basta. Ci sono riusciti bene.... ora vedremo. Ho l'impressione che non ci saranno prove di appello e che quella successiva dovesse fallire questo, passerà alle armi direttamente.
Altro che nuova Roma, altro che nuovo secolo americano, altro che libero mercato globale oggi l'America ha dato un diverso segnale con un nuovo messaggio che ha un antico sapore: America first per ritornare a essere grandi....... messaggio che ha implicato dover dire agli americani: guardate che siete messi peggio del fantasma del natale passato, o ne prendete atto e mi votate o vi vi ritroverete fra 4-8 anni messi come ora..... se non peggio è con una guerra con il blocco russo-cinese fra capo e collo!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore