mercoledì 26 maggio 2010

I nuovi mostri....

Uno ci ha detto fino a due giorni fa che andava tutto bene e che la crisi era passata; l'altro non vuole sembrare Visculescu, il "dracula" del precedente Governo; uno ha ben chiara la situazione e sa che non ci sono alternative (a meno di cambiare sistema, personale politico, e ricette economiche) a quanto propone; l'altro non ci vuole mettere la faccia: è difficile dire che non ci avrebbero messo mai la mani nelle tasche (infatti lo faranno fare agli enti locali cui taglieranno una montagna di soldi e quindi saranno costretti o a mettere tasse locali o a eliminare i restanti settori di welfare di cui sono gestori); gli evasori possono dormire sonni tranquilli perché lo Stato nominalmente farà la faccia feroce mentre in realtà basterà stare solo un pochino più attenti e non ci saranno problemi; uno dice che ci aspettano tempi durissimi e l'altro che non vuole uno Stato di polizia (tributaria e non); uno ragionieristicamente fa i conti, e nell'ottica liberista in salsa italiana, si arrangia a colpire dove può e dove sa che può fare cassa, l'altro che da anni ci imbonisce con i suoi castelli di carta dietro il quale ha costruito un blocco sociale di privilegiati (evasori, elusori, furbi e furbetti di vario genere, cricche varie, ecc.) su cui ha costruito le proprie fortune politiche e creando un circo mediatico messo su (grazie anche all'ignavia e in qualche caso alla connivenza della cosiddetta sinistra) nel corso degli anni trasformando il paese in un azienda a conduzione familistica dove mentre da un lato tutti concorrono alla menzogna dall'altra, nel nascosto del proprio privato, si fa, ed è proprio il caso di dirlo, i propri affari e difende il capo con le unghie e con i denti perchè sa benissimo che se lui cade ci perde e molto; uno ha imposto queste misure draconiane per evitare, dice, il peggio, l'altro dice che lo Stato deve pesare meno (tacendo bellamente sull'aspetto non secondario che se lo Stato pesa meno ci sono meno servizi offerti, meno scuole, meno welfare, meno biblioteche, meno musei ecc.. ecc.) sui cittadini; uno sa che solo facendo pesare sui soliti noti (lavoratori dipendenti e pensionati) il peso della manovra può essere certo che entrino soldi nelle casse vuote dello Stato, l'altro sa che se mai dovesse accadere che il proprio blocco sociale ne risentisse allora si che sarebbero guai: meglio colpire le pecore che i lupi!! Uno ha da far quadrare i conti l'altro parla di bene comune e di futuro perché gli torna meglio far risaltare gli aspetti positivi: quali siano questi aspetti positivi, poi, è un altro problema perchè a parte la propria corte e i giannizzeri che gli stanno attorno nessun'altro è riuscito a capirlo, di sicuro non la gente comune come noi. Uno si preoccupa, si fa per dire, di rimanere agganciato ai paesi ricchi, l'altro dice e ridice che non ci saranno nuove tasse: e su questo ci sarebbe da riderci su se non ci fosse la tragicità della realtà che parla altrimenti ossia che siamo il paese più ricco del terzo mondo e che non da ora ci spingono a vivere indebitandoci.Da un tale connubio cosa poteva venir fuori? Quello che abbiamo sotto gli occhi oggi: lacrime e sangue per i soliti noti, condoni e finti provvedimenti per gli altri che possono tranquillamente continuare a fare le cicale a nostre spese.Andiamo allora ad analizzare questa manovra (chiesta dalla UE, entità ormai lontana dai sogni e dalle aspettative dei suoi padri tanto lontana da essere un tempio del liberismo dove il più forte decide anche in casa altrui e non si preoccupa di altro se non di quello che interessa ai propri finanzieri) "depressa" e "depressiva" che non aiuterà l'economia nè le persone a risollevarsi dalla miseria in cui velocemente stanno cadendo perchè ormai è chiaro: gli squali della finanza (quelli che dovrebebro essere perseguiti penalmente e messi in carcere per poi buttar via la chiave) hanno ormai capito che basta dare qualche colpo e i governi sono pronti a svenarsi per aiutarli; ed hanno, anche, capito che l'UE molla soldi per accontentarli ma il timore che lo tsunami greco, le proteste sociali, potrebbe estendersi a tutta il vecchio potrebbero essere tentati di aprire il cordone della borsa per sedarle: gli squali hanno capito che se vogliono continuare a a fare profitti devono attaccare a testa bassa la moneta, per mungere la mucca. E ora ecco a voi il miracolo:

Previdenza: arriva la finestra personalizzata e spariscono le precedenti differenziazioni. I fondi pensioni, pubblici e privati, sono in attivo ma questo non interessa a nessuno, anzi in politici continuano a parlare di scontro generazionale e equilibrio pensionistico (e che dire del bamboccioni?). Eppoi volete mettere? Da dove li prendono i soldi per i loro affari?
Lavoratrici: care amiche dipendenti pubbliche perché mai avete deciso di lavorare per la P.A.? Non c'è riconoscenza per il Vostro lavoro e impegno, vero? Andrete a 65 anni e avrete pensioni da fame (lo scorso anno hanno deciso di abbassare il rendimento dei contributi): di che vi lamentate? La prossima volte meglio partecipare al concorso per miss italia .... forse vi nota un vecchio riccastro e vi assume nel proprio harem e magari vi fa diventare anche deputate o senatori.......;
Dipendenti pubblici: fannulloni; mangiapane a tradimento; fancazzisti e quant'altro ma cosa avete da recriminare? Con il Vs meraviglioso stipendio medio di 1.300 euri al mese (la media è così alta perchè nel conto ci mettono anche gli stipendi dei dirigenti ecco perchè supera la soglia del 1.200) dovete ringraziare che il posto ce lo avete ancora..... per ora. Quindi accontentatevi del blocco degli stipendi per quattro anni e zitti e mosca e per favore che non vi venisse in mente di sperare nel merito e nella produttività perché questa manovra ha spazzato via tutte le parole in merito.
Condono degli immobili fantasma: versando qualche obolo potranno essere condonati immobili che non risultavano; quindi cari immobiliaristi e condonati dormite sonni tranquilli che mamma stato fa la faccia feroce ma non morde e si accontenta di elemosine, nulla di più anche perchè chi paga c'é già... eppoi è una misura una tantum che rinvia di qualche anno il problema.
Eliminazione delle province. Ci saranno 9 province in meno un bel risparmio che non tocca i feudi leghisti del nord... pura facciata.
Riduzione dei costi della politica. E' la foglia di fico della poltica dietro alla quale nascondersi per imporre a chi ha poco di pagare. Anche questa è pura facciata e non elimina le storture della politica e il suo connubio con gli affari.
Taglio delle consulenze: era ora e non è mai troppo tardi; peccato che questo taglio arriva tardi, troppo tardi.
Disabili e inps. Solita stretta sui più deboli; è vero che ci sono usi e abusi ma sono cosa minima mentre in realtà quello che si cerca di fare è trovare il più piccolo appiglio per eliminare l'invalidità sperando da questa via di rispamiare un pò di soldi e lasciare le famiglie un pò più sole perchè in ogni caso ad esse rimarranno le rogne da grattare;
Enti locali. E qui ci saranno le mani nelle tasche. Infatti mentre si può dire che, formalmente, le misure in sè non metteranno le mani nelle nostre tasche in realtà saranno gli enti locali a mettercele, come? Se gli tagliano 10 miliardi di euri secondo voi cosa fanno? Mettono tasse e contributi o tagliano i servizi e se vi aggiungiamo anche il rientro dei mutui non utlizzati la frittata è fatta... ma una domanda sorge spontanea: ma la lega, partito bandiera del federalismo, dov'è? E come mai con un partito federalista lo stato accentra a se tutto?
Evasione. Ma guarda un pò di cosa si parla.... manette agli evasori? No mica siamo in uno Stato che si rispetti.... no si ricicla una norma dell'odiato Visco draculescu, quella della tracciabilità degli assegni.. tutto qui? No: nuovo redditometro (secondo voi chi non dichiara nulla o quasi si spaventa per questo?); obbligo della fattura sopra i tremila euro (e secondo voi io chiedo la fattura ad un idraulico senza poter io stesso scaricare l'iva? Ma, dico, siamo matti?)
Enti inutili: o accorpati o eliminati.. indovinate un pò quale ne fa le spese fra gli altri? L'Ice e, soprattutto, l'Isae che avrebbe dovuto essere l'ente controllante della produttività degli statali: chi è causa del suo mal........
Protezione civile "non" messa sotto controllo dal Tesoro: la varie combriccole possono stare tranquille, nessun problema....
Cosa si poteva fare?
Riduzione degli stipendi dei politici e loro tassazione come qualunque altro reddito;
Evasione: indurimento delle pene per gli evasori con carcere per quelli recidivi; incrocio delle banche dati e onere a carico dei contribuenti infedeli; possibilità di scaricare per il richiedente prestazioni l'iva in modo da creare il conflitto fra contribuenti... per cominciare.
Tassazione separata per i manager pubblici il cui stipendio superi i 200 mila euro e tetto agli stessi... se è un onore lavorare per lo Stato allora non possiamo fare discorsi sui soldi, vi pare?
tassazione delle stock option e pene severe per chi provoca speculazioni e insider trading;
class action;
tassazione delle azioni;
divieto, con multe effettive e non ricorribili, di trusting per le imprese assicurative e mediali nonchè reintroduzione della concorrenza nei media televisivi con eliminazione della Gasparri;
Rimodulazione dell'iva;
Redditometro e studi di settore però basati non sul dichiarato ma sul volume di affari;
reintroduzione della tassa di successione per i patrimoni superiori ai 200 mila euro;
tassazione dei capital gain e delle rendite finanziarie;
tassazione dei profitti d'impresa se non reinvestiti;
restituzione dei finanziamenti pubblici alle imprese che non mantengono i livelli occupazionali;
scontrino fiscale anche per i tassisti;
detassazione delle tredicesime;
incentivi reali agli enti locali che fattivamente scoraggiano l'evasione;
regionalizzazione di una parte della tassazione in modo da responsabilizzare gli enti locali di fronte ai cittadini...
sequestri di patrimoni per i grandi evasori una volta accertate le responsabilità;
divieto di speculazione e tassazione dei movimenti finanziari a breve senza copertura.
devo continuare? Come vedete bastava poco... perchè i nuovi mostri? Semplice, perchè i mostri sono fra noi e non ce ne accorgiamo......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore