giovedì 23 febbraio 2012

la "cura"....

I primi risultati della "cura" si cominciano a vedere: le lobby (tassisti, farmacisti, notai, banche, ecc.) dalle mitizzate liberalizzazioni ormai son fuori, al sicuro o quasi; le "misure" prese finora funzionano benissimo dato che fra pensioni, allungamento della vita lavorativa, e prossime riforme circa il 40% della popolazione sostiene, impoverendosi, il peso del cosiddetto risanamento basato su aumento dell'iva, delle tariffe, ecc.; infine arriva la tassa occulta: inflazione in aumento, 4.1% reale e 3.5% stimata, a fronte del -1.3% del PIL. (valutato dalle cosiddette "istituzioni internazionali"); meglio di così non poteva andare ... la cura. Tutelati i propri sponsor e redistribuito verso il basso il peso della crisi ora non rimane che aspettare che, come dicevo ieri nel post, gli effetti delle misure diano gli esiti finali per poter affermare come dimostrato che: "nel grande gioco della finanziarizzazione" dell'economia, reale o meno, il dogma di base é "PRIVATIZZARE I PROFITTI PRODOTTI PER POCHI E DA POCHI PER SOCIALIZZARE LE, EVENTUALI, PERDITE SU TUTTI GLI ALTRI CHE NE PAGANO LE CONSEGUENZE ULTIME (PER GIUNTA SENTENDOSI ANCHE DIRE DI AVER VISSUTO AL DI SOPRA DELLE PROPRIE RESPONSABILITA'..... IRONICO NON TROVATE?)" che ne possono venire; perdite che, vista la volatilità estrema dell'economia finanziaria, sono inevitabili e ineluttabili. Quale che sarà la prossima mossa del governo non ci potrà essere un reale risanamento non perché le misure non funzionano perché funzionano benissimo se guardiamo lo schema liberista che ha come unico obiettivo il rigore dei conti pubblici, la spoliazione dello Stato e la privatizzione dei servizi (tutti), anche essenziali: questo schema funziona solo in tempi di vacche, molto, grasse e con comportamenti corretti da parte di tutti: quindi si richiede un salto culturale degli esseri umani ..... mai avvenuto perché l'aspetto oscuro del liberalismo é esattamente quello che in esso si esaltano proprio quei comportamenti individualistici, egoisti oserei dire, che nulla hanno a che vedere con parole come solidarietà e altruismo che gli sono antitetiche. Non per niente che il tanto osannato A. Smith, padre del liberalismo, ben comprendendo la negativa potenzialità umana evocava la necessità che la mano invisibile del mercato subisse una correzione "etica (ne parla anche Max Weber)", che non c'è mai stata e, peraltro, dallo stesso esimio autore nemmeno veniva auspicata quando (poche pagine dopo nella sua opera principe) non si esimeva dal prendere atto che la suindicata mano invisibile avrebbe "mitigato" anche la prolificità dei poveri, un problema che già allora era ben presente, riducendono a numeri ragionevoli sia il loro numero che il loro peso sulla società....... ecco il background delle misure "montiane", null'altro. Posso anche esser tacciato di catastrofismo e di pessimismo ma personalmente nulla mi spinge a credere che quel 40% della società italiana (donne, lavoratori, giovani, inoccupati, disoccupati, anziani, pensionati, ecc) avrà benefici fattivi e reali da esse........ fossimo in una società che bada alla reale affermazione del benessere sociale si potrebbe parlare di fallimento completo, ma essendo in una società dove quello che conta é la possibilità di fare profitto senza preoccuparsi troppo di chi ci perde allora possiamo dire che "la cura funziona" eccome, forse fin troppo al punto che non posso non citare don Andrea Gallo che nel libro "Se non ora, adesso (pagina 84)" ripropone la domanda di fondo che dieci anni fa i giovani che contestavano il G8 genovese posero con forza: "signori del G8, non vi sembra che sia una cinica pretesa venirci a dire che l'unico mondo possibile é il vostro?" La risposta data allora é ancora nei nostri occhi, ma oggi quella domanda é rimasta lì, sospesa nell'aria e la possiamo leggere non solo negli occhi dei movimenti sociali nostrani, ma pure di quelli greci, spagnoli, ecc.. anche la risposta temo sarà la stessa di allora perché, proprio come allora, i regimi sono incapaci di darne altre che non siano manganelli, arresti, ecc. perché alla fine di tutto i "liberali" é solo così che sanno rispondere alle istanze sociali: i cannoni di Bava Beccaris........
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore