lunedì 26 agosto 2013

Credito: l'ultima frontiera.....

Incredibile, ma è tutto vero: per avere un prestito bisogna ..... dare in pegno; come ai vecchi tempi dei monti di pietà cui si rivolgevano coloro che:
  1. erano troppo poveri per poter dare garanzie alle banche e non volevano finire nelle mani degli usurai;
  2. erano troppo indebitati per potersi impegnare in ulteriori cambiali.
Oggi artigiani, imprenditori e famiglie meno abbienti si trovano nelle stesse condizioni e le banche, tese sempre alla ricerca del modo di spillar soldi, anche laddove bisognerebbe chiudere gli occhi e darli senza interessi, hanno riscoperto il pegno peraltro adattissimo allo scopo.
E' vero che il credito al consumo è in grande espansione (non eravamo in crisi?) ma il pegno è un revival che pochi si sarebbero aspettati nella, presunta, V° potenza mondiale...... se invece fossimo alla stregua che so del II° mondo o del III° allora il discorso potebbe anche tornare, ma non è così: ci vantiamo ai quattro venti di essere una potenza economica sulla base dei numeri, semplici numeri... ed è vero:
  1. 8800 mld di euro di ricchezza privata;
  2. uno stato inefficiente nella riscossione delle tasse la cui classe politica non si è dimostrata all'altezza del compito, anzi spesso è stata collus con chi le tasse le evade....... 5000 "sconosciuti al fisco" appena scoperti dalla GdF;
  3. un debito pubblico elefantiaco provocato dai ceti parassitari che si scarica sulla parte sana della società cui spetta il compito di pagarlo, interessi compresi;
  4. le banche, che dopo un processo di aggregazione durato anni, si trovano a fare finanza con i soldi raccolti dai depositi e dai conti correnti scaricando poi le perdite sui conti.....
è la solita storia e con la "solita" morale: poche regole chiare, pene certe un processo certo che tenga in gran conto le garanzie costituzinali e legislative; ma soprattutto basterebbe per un mercato realmente libero che lo stato facesse la sua parte, ossia il regolatore ed evitasse di favorire le posizioni dominanti o di tifare per chi paga di più e meglio: dovrebbe essere neutrale.
Non vi preoccupate, parlavo dell'italia non della ..... Germania
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore