martedì 3 dicembre 2013

teoria della stagnazione...... eterna

Ci dicono che siamo in un asocietà di mercato ma stranamente .... qualcuno ne ha visto uno? No, naturalmente perchè non c'è: alcuni tecnocrati (legati a banche d'affari, agenzie di rating, ecc.) meglio noti come eurocrati hanno deciso che, in base a parametri da loro stabiliti (e dai parlamenti nazionali approvati perchè laddove si son tenuti referendum non è passato il disegno "europeo"), ogni singolo paese ha un ruolo: chi ha la manifattura (Germania e paesi satelliti), chi l'energia (Francia ecc.), chi la finanza (Gran Bretagna e ..... isole) e chi ..... la fame o meglio DEVE fare da mercato coloniale per pemettere agli altri di poter fare "mercato": in questa categoria ci sono Spagna, Portogallo, Grecia, e ..... Italia; come? Semplice, hanno deciso che:
  1. abbiamo un debito pubblico "insostenibile" (vero ma è indotto dal sistema del debito ossia dal sistema che prevede che gli Stati si riforniscano di moneta SOLO sui mercati e non anche SUI mercati come acadeva prima e alle proprie regole); peccato che Francia, Germania, Gran Bretagna stanno peggio, molto peggio ma chiudono gli occhi su questo "insignificante aspetto" anche perchè il loro debito lo finanziamo noi con i nostri soldi attraverso il FSM (infatti il trattato istitutivo prevede che si possono comprare solo titoli di stato di paesi con almeno AA+, tutto dire);
  2. abbiamo un sistema pensionistico che "allarma" i mercati. Che significa? Che mentre noi verismoa i contributi i mercati vogliono quei soldi e la politica deve trovare il modo di spingere i cittadini sulle polizze assicurative private, anche ad alto rischio (infatti tutti i fondi pensionistici dal 2008 sono in rosso profondo perchè sono costretti a comprare titoli pubblici e se, nel frattempo, altri - chi manovra lo spread e sappiamo che si può manovrare ... perchè da Barclays a Goldman dovranno pagare miliardi di risarcimento per la commistione fra loro e chi dovrebbe vigilare decidendo in anticipo quale sarebeb stato il libor, l'euribor ecc. tutti sono la base dello spread ossia dell'affidabilità di uno stato.. geniale - affamano gli Stati a tassi usurai e i ceti dirigenti, persa la propria mission del bene comune, se ne appropriano per i propri scopi ossia prelevano enormi quantità di contributi ma senza darne il corrispettivo reale ma una sua porzione) rapinandoci anche la nostra vecchiaia, oltre che il futuro dei giovani;
  3. abbiamo o meglio dobbiamo avere un mercato del lavoro dove offerta e domanda si dovrebbero incontrare ma.... c'è un ma perchè mentre la domanda, chi offre lavoro, ha dalla sua il miraggio di poter decidere il salario l'offerta, i lavoratori soprattutto in tempi di crisi, abbozzano e accettano condizioni di lavoro che in altri momenti storici non avrebbero mai accetato. Se poi aggiungiamo che per decenni, complici SINDACATI ADDOMESTICATI E CHE NON CONTANO PIU' NULLA, ci hanno detto che senza competizione non c'è lavoro e senza competitività non ci sono possibilità di far crescere l'economia... per il lavoratore la tenaglia è chiusa: o accetta la minestra pre-riscaldata e senza diritti o ..... può abbozzare a fare lavori precari, saltuari, pericolosi ecc. a vita per di più con figure lavorative che lo avvicinano di più a un libero professionista che, come dovrebbe essere, a un dipendente quindi con un futuro di basso salario e quasi nulla pensione.
  4. abbiamo, infine, una sanità che ci costa..... così come la cultura, la scuola, l'univeristà ecc..... perchè la lista potrebbe continuare per quanto è lunga e ampia l'attività dello stato moderno; "quello" stato che ha permesso un certo benessere dal 1950 al 1990 e che ora è visto come un nemico o meglio la bestia da affamare e ridurre affinchè tutto e tutti (il secondo termine fa riferimento agli appartenenti al genere umano) si possa vendere e comprare sul mercato.... quel mercato che finora è stato dimostrato che NON ESISTE nè potrà mai esistere perchè basato su teorie e modelli che, oltre che essere vecchie di oltre 200 anni (Bentham e Smith), è anche basato su un idea-forza che è sempre fallita ma che puntualmente  rispunta come un cancro maligno ma che trova sempre, dico SEMPRE, utili idioti (che: o per arricchimento personale o per opportunsimo o per semplice servilismo verso chi ha in mano i soldi) pronti a sostenerlo e a difenderlo anche mentendo e che, anche se vengono scoperte le magagne, continuano a mentire (è il caso dei tanti documenti, pubblicati anche su questo blog in precedenti post) e a mentire..... anche quando le magagne provengono da dentro le istituzioni simbolo del mercato come il FMI (è noto il rapporto interno a questa istituzione che dimostrava come fosse errato anche il presupposto econometrico su cui si basava la ricetta per la crescita che in realtà ha affamato interi Stati... la Grecia per esempio) o dalle università americane, non certo di stampo sovietico, dove è bastato che uno studente ha fatto due riscontri e quattro calcoli per .... sputtanare almeno un premio nobel per l'economia.
Naturalmente quando si supera il livello di guardia gli eurocrati, e i loro sodali nazionali, si preoccupano di eventuali "risvegli" dei popoli... ecco l'arrivo di ammonimenti al problema disoccupazione, giovanile e non, o alla mancanza di lavoro o a qualcos'altro: la paura fa sempre 90.. si dovessero svegliare ...... meglio fare confusione e alzare polvere. Poi ci sono gli affari: e quando si tratta di affari le furbate all'italiana non funzionano. Non è un caso che Olli Rehn (ex giocatore di calcio specializzatosi con una tesi su, indovinate un pò, Corporativismo e competitività industriale negli stati europei minori ha pensato bene di dirci che le spending review, anche in stile Cottarelli, e le privatizzazini  e alienazioni (in pratica la definitiva uscita del paese dall'industria e la svendita dei beni pubblici) non stavano avanzando con la dovuta decisione... e facevano il paio con gli impegni,a suo dire, disattesi e di conseguenza il debito non pareva ridursi, anzi.... naturalmente il nostro omette di dire che il debito aumenta anche perchè stiamo continuando a buttare soldi nella tav (con annessi sconti alle ferrovie AV), nella difesa (aerei, sommergibili, elicotteri, portaerei, ecc.), nel dare soldi alle scuole private (400 mln sbucati fuori proprio oggi), nel mantenere i privilegi della politica, nel finanziare la parte corrotta della sanità, nel creare l'imu per poi cancellarla per poi rimettere in pagamento la parte eccedente scaricandola sui cittadini dei comuni che hanno fatto i furbi, ecc. ecc. ci credo che il debito aumenta e anche di un bel pò.... eppure le piazze son vuote, almeno un mln di illusi andranno a votare alle primarie del pd per renzi (...), a genova il 3 c'erano, solo, 200 mila cittadini, altri mln di cittadini appena potranno evaderanno anche un euro (anche per difendersi dalla bestia-stato affamata dai politici) e qualche altro mln voterà sncora una volta per questi partiti.
Pensate davvero di uscirne .... da questo circolo vizioso?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore