venerdì 8 maggio 2015

Cameron e il referendum

Sono esiziali al momento le elezioni inglesi; esiziali come il momento storico in cui si son tenute: perchè pongono il rampollo della borghesia inglese, che ha candidamente confessato che se non fosse stato di ricca famiglia non sarebbe arrivato dov'è ora.... altri tempi quelli in cui un figlio di un operaio entrava in parlamento, di fronte alle proprie responsabilità, vediamo perchè:
  1.  ha promesso un referendum per sentire se gli inglesi se ne vogliono andare dall'europa, solo così ha potuto rubare i voti dell'ukip..... che abbia perso farage m'importa poco anche se alcune tematiche che ha portato avanti sono del tutto condivisibili..... ora a Cameron, gli piaccia o meno, dovrà mantenere la parola gli inglesi non sono italiani quindi non la rpenderebebro molto bene una balla come facciamo qui;
  2. i laburisti sono, quasi, spariti.. perchè? Per essersi spostati a "sinistra"? Anche ma non è il motivo principale della clamorosa sconfitta ricevuta. Secondo me il vero motivo è quello di non aver ben compreso che il loro serbatoio di voti, la Scozia, non era scontata ... la Scozia è cambiata non è la stessa.. ha altre priorità e altri orizzonti e i laburisti non l'hanno capito. E' questo il vero motivo; d'altronde i seggi che mancano all'uno se li son presi tutti gli indipendensti: una cosa esattamente geometrica come solo il sistema inglese può esserlo. Potevano avere trovando un Blair? Si ma forse potevano vicnere a destra ma si sarebbero definitivamente snaturati: sarebebro diventati un clone del pd e questo per gli inglesi poteva essere un affronto insostenibile.... non hanno nemmeno nel dna quello che abbiamo qui quindi avrebebro avuto un enorme problema perchè i voti persi a sinistra sarebebro andati all'ukip o persi nell'astensione e cosa se ne sarebebro fatti di un clone di cameron? meglio l'originale..
  3. Lo Scottish National Party è l'unico vero vincitore: in termini assoluti ha preso una montagna di voti segno che il conto fatto di fare prima il referendum per la secessione e poi il resto era un errore.. questo sarebbe stato il momento, dopo il voto perchè l'onda si è alzata ora ed è un odna che rischia dit ravolgere l'intera storia della conquista inglese della Scozia, storia piena di sangue e tragedia come ben sappiamo.
  4. il ruolo dei media: come spingo a votare gli elettori? il quorum inglese è superiore al 50%.. un successone per quel paese. Però questo poteva non bastare per lo scopo: scopo che era evitare una debacle dei tories in primis.. poi fermare l'ukip e ridimensionare i labour ma per farlo dovevano instillare nell'elettorato non tanto l'instabilità quanto l'incertezza sull'immediato futuro del governo..... un governo di coalizione tories/labour è una impensabile in un paese come l'inghilterra e poi i cosiddetti poteri forti non lo vedevano di buon occhio, come fare quindi? Semplice creare scenari del genere per nascondere l'obiettivo primario.. il resto sarebbe venuto da se. Ciò fa capire come i media svolgano in questi decenni un ruolo importantissimo e come siano capaci d'indirizzare il comune sentire. In mano a chi sono ora sono uno strumento potentissimo e subdolo e un controllo pubblico e indipendente mai come ora è dimostrato necessario proprio per rispettare quel principio democratico con cui tanto si sciacquano la bocca i politici.
a margine della cosa: l'uscita dell'inghilterra avrà un costo per tutti: per noi sarà di 1,5 mld di euro. Una cosa s cui riflettere non tanto perchè sia una cifra inarrivabile quanto per il potere che ha il denaro oggi: è questo che deovrebebro capire i greci e tsipras... niente è gratis all'oggi e perfino la grecia può avere carte da spendere sotto questo punto di vista. Il vero voto non è quello nell'urna ma quelllo dei mercati: loro lo sanno bene mentre noi "europei" stentiamo a comprenderlo eppure dovremmo saperlo visto che se il modello dominante è quello americano proprio nel paese al centro dell'impero i cittadini sanno bene come farsi sentire: smettono di acquistare un prodotto e i profitti crollano, facile, no?
un altro aspetto interessante è quello che dopo un elezione ben 3 leader politici si sono dimessi... un sogno per noi qui in italia
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore