martedì 5 maggio 2015

.. e italicum fu

Fonte Wikipedia 1 e Wikipedia 2  wikipedia 3
Wikipedia 1
Legge Acerbo
il sistema proporzionale in vigore da 4 anni, integrandolo con un premio di maggioranza, che sarebbe scattato in favore del partito più votato che avesse anche superato il quorum del 25%, aggiudicandogli i 2/3 dei seggi.
p.s.
alle opposizioni il restante terzo.. in teoria perchè in pratica grazie a una lista civetta si riuscì ad erodere anche questo terzo. Una curiosità storica: la Commissione che "esaminò" detto disegno di legge sapete da chi era composta? Presidente Enrico De Nicola; Giovanni Giolitti (con funzioni di presidente), Vittorio Emanuele Orlando per il gruppo della "Democrazia" e Antonio Salandra per i liberali di destra (entrambi con funzioni di vicepresidente), Ivanoe Bonomi per il gruppo riformista, Giuseppe Grassi per i demoliberali, Luigi Fera e Antonio Casertano per i demosociali, Alfredo Falcioni per la “Democrazia Italiana” (nittiani e amendoliani), Pietro Lanza di Scalea per gli agrari, Alcide De Gasperi e Giuseppe Micheli per i popolari, Giuseppe Chiesa per i repubblicani, Costantino Lazzari per i socialisti, Filippo Turati per i socialisti unitari, Antonio Graziadei per i comunisti, Raffaele Paolucci e Michele Terzaghi per i fascisti e Paolo Orano per il gruppo misto (in realtà era anche lui fascista) .. quanti nomi di antifascisti, dopo l' 8/9/43 naturalmente, c'erano che la studiarono e in aula la fecero passare ... mancando dall'aula al momento del voto (ben 53 erano "assenti")?
Wikipedia 2
Italicum
  • premio di maggioranza di 340 seggi (55%) alla lista (non più alla coalizione) in grado di raggiungere il 40% dei voti (non più il 37) al primo turno;
  • ballottaggio tra le due liste più votate se nessuna dovesse raggiungere la soglia del 40%, senza possibilità di apparentamento tra liste
  • soglia di sbarramento al 3% (piuttosto che all'8%) per tutti i partiti, non essendo più previste le coalizioni;
  • suddivisione del territorio nazionale in 100 collegi plurinominali e designazione di un capolista "bloccato" in ogni collegio da parte di ciascun partito, con possibilità per i capilista di candidarsi in massimo dieci collegi;
  • possibilità per gli elettori di esprimere sulla scheda elettorale due preferenze (obbligatoriamente l'una di sesso diverso dall'altra, pena la nullità della scheda) da scegliere tra le liste di candidati presentate;
  • garanzia dell'alternanza di genere grazie all'obbligo di designare capilista dello stesso sesso per non più del 60% dei collegi nella stessa circoscrizione (regione) e di compilare le liste seguendo l'alternanza uomo-donna.
p.s.
gratta gratta....cosa ne esce fuori? Il partito della nazione dove c'è la corsa ad accaparrarsi i notabili delle tessere e tutto il sottobosco locale che rimane INTONSO! E quelli del "penultimatum"? Che fanno? Minacciano  di andarsene ma .. dove? Al mare o in montagna? Questo sistema prevede l'eliminazione del Senato..... personalmente l'avrei fatto senza troppi drammi personali ma si poteva fare una via di mezzo che non fosse il Senato dei ricicciati che sta venendo fuori? Si: nella via "francese" il senato era una camera di "ripensamento" in quella "tedesca" era espressione delle regioni ma elettivo: metà proporzionale metà maggioritario... e noi? Nè l'uno nè l'altro, la solita furbata e stop solo per aderire all'invito del massimo rappresentante dei veri padroni del vapore (il capo della Goldman Sachs) che dichiarò che "ormai le Costituzioni antifasciste erano obsolete e andavano adeguate alle esigenze dei mercati" non dei popoli, che nel frattempo son cambiati anche loro, no ma dei MERCATI! In parole povere: le costituzioni 2sociali" e democratiche sono da buttare punto e basta. Detto ciò detto tutto!
 Wikipedia 3
Legge truffa del 1953
un correttivo della legge proporzionale vigente dal 1946. Essa introduceva un premio di maggioranza consistente nell'assegnazione del 65% dei seggi della Camera dei deputati alla lista o al gruppo di liste collegate che avesse raggiunto il 50% più uno dei voti validi.
p.s.
rimase lettera morta, per fortuna...... ma ha avuto un figlio: il porcellum e sappiamo come la corte Costituzionale l'ha demolito! Votata (dice nulla la cosa?) a maggioranza semplice in parlamento doveva eliminare la "irritante (ma quasi innocua perchè togliattiana)" opposizione dal panorama politico relegandola a pura testimonianza di parte.
Ora fate tutti i parallelismi che volete ma personalmente io delle assonanze ce le trovo.. e la cosa proprio non mi piace ma non perchè sia un proporzionalista  a tutti i costi ma perchè, e molto più semplicemente,  di sistemi elettorali migliori ce n'erano e ce ne sono: personalmente avrei preferito, come ipotesi minima, un sistema "francese" e, in quella massima, un sistema "tedesco"...... ma si sa no? Questo "non ce lo chiede l'europa" e quindi la fantasia di chi vuol giocare con le vite altrui si può tranquillamente sbizzarrire, no?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore