lunedì 30 aprile 2018

Elezioni: la lezione friulana..

Passato il turno elettorale tiriamo le somme.
Il PD tiene (in parte voti di ritorno dalla libera uscita); continua l'opera di distruzione dal di dentro del partito ma, nonostante tutto, tiene e tutto sommato da segni di vitalità.. del tutto insperata.
M5S. Beh l'opera di avvicinamento al PD ha dato i suoi frutti: gli elettori hanno talmente apprezzato la 'nuova linea politica del Capo' che in segno di giubilo gli hanno appena dimezzato i voti (almeno la lettura che ne da il candidato alla presidenza della Regione del Movimento è questa).... messaggio chiaro, mi pare. In attesa di Di Battista, novello cincinnato, che, temo, veda concentrare sul proprio groppone troppe aspettative (e con Fico che nicchia acconciandosi alla bisogna) e se ne tiene fuori.... lontano; dicevo ora il segnale dell'elettorato mi pare chiaro: nessun accordo con chi ci ha ridotti così e disprezzati, derisi ecc. fino alla sera prima.. è vero: la legge elettorale è quel che è, essendo stata pensata proprio per fregare il M5S, e vi hanno contribuito tutti, Lega compresa... tale legge non aiuta anzi rischia di far ridurre il movimento alla stessa stregua del pugile suonato. Ma tant'è e ci si deve arrangiare con quel che si ha. Si pensava che la tattica dei due forni avesse un fine: ossia di dimostrare il grado di inattendibilità dell'attuale sistema di partiti ma la verità, lentamente, sta venendo a galla; l'assoluta mancanza di una strategia politica e e una visione di medio periodo.. e non è cosa da poco visto che si candidano al governo del paese. Qui ci voleva altro: una cosa semplice semplice bastava ossia una volta dimostrato che non puoi accordarti con la Lega e i suoi alleati e anche con il pd torni dal Capo di Stato e gli dici che è impossibile e che si torni alle urne: evitavi di farti lavorare ai fianchi e spendevi bene il mandato ricevuto, facile, no? E invece.. invece si è giocato a imitare il Divo (...) senz'averne né la statura nè tutto il resto e i risultati si vedono: meno che c'è l'ex segretario del PD che, per motivi tutti suoi e che sono ben noti, tiene duro, altrimenti ci ritrovavamo con un abbraccio mortale e non solo per il movimento ma per il paese o meglio per quella parte di paese che vuol dare un taglio alla vecchia politica che tanto il Capo politico attuale del M5S mostrava di disdegnare ma che con cui voleva farci addirittura un governo..
Chi ha vinto? Bé mi pare chiaro: in primis la Lega!!! Senza se e senza ma, poi Fratelli d'Italia (quindi il fronte sovranista .. presunto tale) e F.I. che diciamo 'tiene' più o meno. Si il centrodestra vince ma non per propria proposta e bravura ma per insipienza altrui.... del PD in primis e del M5S in secundis. I primi troppo presi dai loro affari e i secondi preda di una sorta di governatio precox (..) un pò poco.
Personalmente se continua di questo passo alle, temo ormai prossime, elezioni se il M5S rimane su queste posizioni si troverà, felicemente, costretto o a non votare o.. a votare turandosi tutto (non solo il naso).. Lega
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore