venerdì 4 aprile 2008

A 40 anni dalla morte di M. L. King

Lui 40 anni fa aveva un sogno: quello di vedere uomini uguali al di là del colore della pelle. In un paese solo formalmente liberale (la carta costituzionale americana è un tipico esempio di liberalismo ma non di democraticismo) ma nei fatti autoritario dove una elitè di professionisti, espressione di quell'aristocrazia liberale che coopta nche quelli che riescono a sopravvivere alla lotta per emergere, della politica governa il paese insieme alle corporation: lui aveva un sogno; e noi? Chi di noi non aveva sogni quando in questo paese si poteva ancora sognare che qualcosa potesse cambiare e che si potesse contribuire nel proprio piccolo a mutare anche una virgola per il futuro dei propri figli. Invece, come negli USA, il sogno si è infranto e la partitocrazia, con tutti gli annessi e connessi economici e politici, ha ripreso il controllo della società restringendo, se possibile, anche di più quegli spazi di libertà che le persone si erano costruite nel corso degli anni. Lui 40 anni fa aveva il sogno che potesse nascere una società giusta ed avanzata mentre allora la realtà era di segregazione; noi oggi nel mondo occidentale abbiamo ripreso la politica imperiale e di rpedazione delle risorse altrui, anzi abbiamo fatto di più: ora deprediamo all'interno stesso dei paesi occidentali creando un sistema nel quale per mantenere la crescita è necessario restringere il numero di chi partecipa alla festicciola e in casi di problemi si inventa lo Stato-bancomat e, per giunta in base ai compiti che il liberismo gli conferisce, repressore di quelle libertà che solo chi se le può permettere economicamente può avere. E mentre diminuisce la quantità di cibo a disposizione dei paesi poveri (è di oggi la notizia che in paesi come l'Egitto scarseggia il pane e che in Asia il riso comincia a mancare, una speculazione per rialzare i prezzi o sono troppo cattivo?) il nord del mondo o almeno la parte ricca di esso continua la propria vita fatta di superfluo, expò e altre amenità del genere: credo proprio che ilReverendo M. L. King si sta rivoltando nella tomba a vedere, se un al di là esiste, come anche nel proprio paese, gli USA, i poveri aumentino e fra la sua gente ancora oggi (i cosiddetti afroamericani) ne fanno parte in grande maggioranza...................................
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore