giovedì 24 aprile 2008

Tagli dolorosi all'Alitalia: non era meglio AirFrance?

Air France aveva detto: "sono necessari tagli al personale, qualche migliaio, ma nessuno sarà licenziato". Oggi il Capo del Governo in pectore afferma che ci saranno tagli dolorosi. Dov'è la differenza? Qual'è la novità? Nessuna ovviamente tranne il cinismo politico e l'opportunismo sindacale che per mantenere propri privilegi di gestione della morente compagnia pubblica ha fatto da collaterale al disegno lettorale dell'allora opposizione: la vera cosa che interessava alla destra populista era salvare Malpensa (una autentica cattedrale del deserto, nessuno ha ancora spiegato perchè un ligure dovrebbe andare a Malpensa per prendere un'aereo per trasvolare a Parigi mentre lo può fare tranquillamente da Genov o se va male da Torino, un mistero italiano) mentre l'Alitalia che era stata in parte risanata prima della nascita dello Hub/cattedrale per imposizione politica è ricaduta ne3l baratro dovendo assicurare alcuni voli, del tutto antieconomici, proprio da esso: anche questo un mistero. Anche per quanto riguarda i 300 mln di euro, nostri soldi, saranno presi pensate un pò da un fondo mnisteriale per la ricerca (sic): insomma puro assistenzialismo in salsa liberismo compassionevole? Mica tanto perchè a pagare saranno i lavoratori, sempre e solo loro che in fondo sono gli unici incolpevoli della situazione: ma è sempre stato così da sempre.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore