martedì 10 giugno 2008

La clinica del profitto

Grazie alle intercettazioni telefoniche, e non solo, è venuta qualcosa alla luce che fa impallidire anche Jack the ripper; operazioni inutili e in certi casi, dannose per i malati spesso terminali cui non servivano, se non a rimpinguare le tasche di chi le faceva: fino alla morte degli stessi pazienti. A Milano è stata scoperto qualcosa che solo se si guarda con occhio veramente cinico si può definire un caso giudiziario: perché è molto oltre; e non è avvenuto nel Sud arretrato ma nella città capitale finanziaria del paese e centro del sogno padano e della relativa efficienza, come a sostenere che nessuno è perfetto e che nessuno si faccia maestro in queste materie. E che dove corrono soldi non ci si fa specie di partecipare alla mangiata nel modo più consono. So benissimo che non c’entrano né la città nel suo complesso né partiti politici e non gliene faccio una colpa anzi con piacere ho sentito la soddisfazione nella voce dell’Assessore che ha rivendicato la cosa, non da poco, di aver contribuito a far scoprire lo scandalo (per usare un eufemismo), ma non ho potuto nemmeno fare a meno di sentire che una rappresentate del Tribunale dei diritti del malato ha fatto intendere chiaramente che i controlli non erano stringenti e quindi che si pagava persone che usavano i degenti per mettersi in tasca soldi pubblici e quindi esortava le istituzioni a vigilare per non far accadere in futuro tali orrori. Il punto è proprio questo: se si introduce la logica del profitto in servizi quali scuola e sanità non ci si può meravigliare se qualcuno ne approfitta pro domo sua e senza farsi molti scrupoli partecipa alla mangiatoia. Mi chiedo: e quando gli ospedali pubblici diventeranno S.p.A. quante ancora ne accadranno di queste cose? E perché a quel punto non avveriamo il sogno di tifosi pro america e non chiediamo di entrarne a farne parte?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore