venerdì 13 giugno 2008

Gli Irlandesi dicono NO a quest'Europa

Dopo Francia e Olanda anche l'Irlanda dice NO all'Europa liberista e lontana dall'idea di uomini come Spinelli che in essa vi avevano creduto. Premetto che non sono euroscettico; al contrario ma non sono certo per "questa" Europa di èlite oligarchiche che hanno come primo obiettivo il liberismo e il mercato e la sua mano invisibile che come tutti abbiamo visto anche qui sta creando enormi differenze nel continente trasversalmente ai vari paesi: per primi quelli dell'Est che del liberismo hanno fatto una bandiera mentre i loro cittadini emigrano per fame e disperazione e poi nei paesi "storici" dove, come in Italia, c'è chi ha troppo e chi ha troppo poco e non per colpa di questi ultimi che si sono ritrovati più poveri di prima anno dopo anno e mese dopo mese: con l'introduzione dell'euro per esempio nel nostro paese gli italiani che hanno un reddito fisso si sono ritrovati dalla sera alla mattina poveri e con stipendi inadeguati senza che nessun Governo abbia mosso un dito (al di là delle parole di circostanza e di qualche provvedimento che andava in senso contrario alle stesse aprole enon faccio esempi perchè non saprei da dove incominciare perchè si somigliano tutti fra loro) e senza che le stesse organizzazioni sindacali abbiano denunciato e messo pratica iniziative tali da far almeno frenare la speculazione e tutti sappiamo che senza vigilanza adeguata nel nostro paese la speculazione ha fatto man bassa del potere d'acquisto dei reiddti fissi e se a questo aggiungiamo l'aumento indiscriminato di tariffe pubbliche, in concessione, di benzina, materie prime ecc. siamo finiti peggio dei paesi dell'America latina quando sono falliti (e lì alla fine vi sono state rivolte di massa e violenze) e hanno immiserito almeno metà della popolazione: vogliamo finire così anche noi? ma soprattutto sono contrario a una Europa che è governata da una tecnocrazia irresponsabile verso i suoi cittadini che non la eleggono direttamente essendo espressione di Governi e non di popoli: ricordo a chi non lo sapesse che i "Padri" dell'Europa prefiguravano uno Stato federale di "popoli" che volontariamente, attraverso adesioni dirette, si univano in un'altra entità, ma quel sogno è stato tradito dai piccoli passi e dagli interessi economici di poche lobby ed è lontana anni luce dai cittadini che non la sentono propria: non conta il "perchè" iralndesi, francesi e olandesi abbiano detto no, conta che hanno respinto il sogno liberista e subalterno alal tecnocrazia oligarchica dei migliori "predestinati" e gli altri si possono attaccare alla speranza di essere ruote di scorta o assistiti che hanno un'orizzonte di povertà. Ecco perchè sono contrario a questa Europa e sono paicevolmente sorpreso che gli iralndesi abbiano deto NO. Una volta tanto do ragione alla LEGA: REFERENDUM SUBITO ANCHE IN ITALIA E LASCINO DECIDERE AI CITTADINI ITALIANI SE ENTRARE O MENO IN QUESTO TUNNEL CHE CHIAMANO EUROPA.
REFERENDUM SUBITO!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore