venerdì 18 luglio 2008

Assalto alla Diaz e alla Pertini: dal pm chiesti 110 anni di carcere

Anche per quanto riguarda l'assalto alla Diaz e alla Pertini si sta giungendo al termine del processo (klikkate sul link <------) e la pubblica accusa ha chiesto complessivamente 110 anni di carcere per i responsabili e per coloro che sono stati identificati (mentre i 93 no global sono stati tutti prosciolti dal GIP): quindi reati ci furono e a detta dell'accusa anche gravi, fino al punto che, sempre secondo l'accusa, si ravvisano "comportamenti come questi minacciano la democrazia molto piu' del lancio delle molotov". Quel giorno, non solo alla Diaz, ci fu la più grande sospensione della democrazia in un paese occidentale secondo amnesty international: e il tutto fu documentato e filmato a futura memoria. Sia chiaro che non si deve assolutamente generalizzare: la maggioranza degli appartenenti alle forze di polizia sono persone civilissime e disponibilissime che fanno con coscienza e professionalità il loro lavoro spesso è senza nessun riconoscimento nè ufficiale delle istituzioni nè da parte dei cittadini il tutto per poco più di 1200 euro al mese, però quel giorno davvero il cosiddetto sonno della ragione ebbe il sopravvento e chi aveva interesse a soffiare sul fuoco trovò terreno facile. Infine ci sono molti interrogativi su quel giorno che dovrebebro essere chiariti: in particolare sui black block non fermati dalle forze dell'ordine e sui presunti infiltrati delle stesse nei cortei, autorizzati che fossero o no, e quale ruolo abbiano svolto realmente: troppe domande che offuscano la verità cui si deve dare risposta se davevro vogliamo essere parte del consesso dei paesi civili.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore