lunedì 28 settembre 2009

Germania: la destra avanza.... una lezione per la sinistra italiana?

Germania anno zero? La SPD mai così in basso, l'alleanza di Destra pur avendo un calo vince e può eivtare altri anni di coabitazione con l'avversario. Naturalmente negli sconfitti ci sarà chi paga e ci si chiederà come mai, anche se, in realtà, la risposta la conoscono benissimo: la corsa al centro non paga nel lungo termine perchè apre vuoti a sinistra e fa assomigliare troppo a chi si combatte (a parole) e si definisce avversario e contemporaneamente se rimangono in mezzo al guado perdono pure a destra (leggi l'avanzata liberale) perchè alla lunga si preferisce votare per chi parla chiaro e non per chi scimmiotta solo. Che il cosiddetto "socialismo europeo" sia in profonda crisi identitaria combattuto com'è fra "nuovo" e "tradizione" è ormai acclarato; com'è acclarato che la voglia di abbandonare la socialdemocrazia per rincorrere i nuovi "ceti" e non restar fuori dal girone, infernale, liberista è forte: quello di cui non tengono conto è un'altro aspetto, ossia che la gente non li segue e non si fida di cambiamenti che li disorientano troppo e visto che non siamo in Italia (dove la classe dirigente è sempre la stessa e pur di restare cambiano nome ma rimangono avvinghiati al potere accettando in toto le "regole" imposte dal sistema) senza remore li abbadonano. Ciò spiega la vittoria della linke (che qui definiremo "sinistra radicale" ma che a differenza della nostra marciano compatti e i risultati si vedono) da un lato e dei liberali dall'altro. Non spiega come mai i "socialisti" non gettino la maschera e lascino il simulacro dietro il quale si nascondono per diventare quello cui realmente aspirano: il clone dei democrats (americani), ne hanno la voglia e gli ideali (liberisti), manca solo l'ultimo passo. Cosa ci si guadagna? Che, in Germania come in Italia, si aprono spazi a sinistra per costruirne una nuova e moderna che non si faccia abbindolare dalle sirene liberiste perchè i voti e lo spazio politico, proprio come dimostrano i voti alla linke, c'è è ampio e passibile di crescere ancora. Quale lezione dovrebbe trarne la sinistra (sia radicale che liberista) italiana? Una e sempllice: se mettono da parte gli egoismi da salotto parlamentare e si rimboccano le maniche facendo crescere una nuova generazione di dirigenti potrebbero, con sorpresa, scoprire che qui pure c'è molto spazio politico e non (si ritiene che un partito vero della sinistra avrebbe uno spazio teorico che oscilla fra il 5 il 12% che non è poco): uno spazio ampio che metterebbe non poco in difficoltà i partiti tradizionali, PD in testa, spezzando il giro vizioso che oggi l'attanaglia e la disperde in mille rivoli e che oggettivamente favorisce anche il distacco e l'apatia di una notevole fetta di italiani dalla vita politica e dalla partecipazione democratica.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore