domenica 24 gennaio 2010

Eccone un'altra: tanto per gradire...

Tutto fa brodo, siamo in tempi di elezioni e di politica degli annunci, e quando mancano argomenti e totem (che so dipendenti fannulloni o poliziotti panzoni.....) da dare in pasto al pubblico il Nostro Ministro che fa? Ne spara un'altra: tagliamo le pensioni così regaliamo 500 euro ai bamboccioni che non vogliono uscire di casa; ossia a spese di chi ha lavorato una vita per una pensione (sempre più da fame viste le "mitiche" riforme modernizzanti che da Amato in poi hanno puntellato la nostra altrettanto mitica storia) ora se la dovrebbero veder tagliata per favorire altri (e che dire della spinta verso le pensioni private? le categorie che l'hanno fatto hanno pagato cara la scelta, altro che Chile pinochettista noi li facciamo impallidire...) mentre i nostri politici sono "occupati" a fare "riforme pro domo loro (...)" e a distribuire prebende altrove, prebende che sono le nostre tasse .... o meglio di quei pochi fessi che le tasse le pagano ancora ... escono "proposte" che in tempi diversi avrebbero fatto gridare di indignazione tutti ora invece passano sottotono come boutade o pezzi di idee che passano così tanto per giocare con le vite altrui: tanto mica le cacciano di tasca loro. Ma perchè le tiran fuori? Non è causale: in realtà costoro, nonostante i proclami e i richiami al liberalismo (nella versione liberista) non sono nient'altro che partecipi del grande mare dell'ownership society e del rpecariato che assurge a dogma per mantenere i riccastri, e i loro accoliti, al potere: mentre parlano di merito e la gente si scanna vicendevolmente per fare un passo in su nella scala sociale, loro lì in cima si godono lo spettacolo e sanno che finché sarà così nulla mai cambierà: salvo meravigliarsi quando, fra follia quotidiana e altre cose simili, un matto in piazza tira qualche ninnolo addosso a loro; anzi lo sfruttano per rilanciare la propria immagine. L'unica speranza che ci rimane è sempre la stessa: che siano solo amenità pour parler e non si concretizzino mai. Lo stesso discorso vale per le mitiche tasse che una volta ci dicono che si alzano e un'altra che non lo hanno fatto: in raltà anche se dovessero avere il coraggio di farlo, ossia di tagliare le tasse, dovrebbero bilanciare con quelle indirette sennò loro per primi non avrebbero i soldi per pagarsi i loro lauti stipendi! E che dire dei soldi che mollano alle varie lobby? Da chi li spremerebbero? La politica è un'arte si diceva una volta ..... oggi è un gioco al massacro dei più deboli e di chi non ha voce!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore