lunedì 18 gennaio 2010

Explorer? ha buchi.....

Non sono i soliti noti a diramare l'alarm ma stavolta agenzie pubbliche franco/tedesche che suggeriscono di passare a "browser alternativi (anche se in via momentanea) onde evitare problemi di sicurezza dei surfer: immagino che parlino a tutte quelle istituzioni che trattano "dati" sensibili che improvvisamente potrebbero vedere sfuggirsi di mano tali dati (si deve dire che Microsoft afferma che passando alla successiva versione del browser tutto si risolva......) Per i privati, noi per intenderci, la situazione potrebbe essere diversa naturalmente però il punto non cambia ossia che la Microsoft non è da ora sotto la lente delle critiche per le logiche che persegue che sembrano più mirate al mercato che a fornire prodotti testati completamente prima di essere commercializzati. Infatti nelle community la voce che si leva spesso é quella proprio che i sistemi operativi e il browser vengano lanciati prima di essere realmente pronti e poi si preferisca che siano gli stessi utenti a fare un pò da cavia consentendole di correggere strada facendo il tiro (senza molto investire quindi in ricerca) e emettere patch e aggiornamenti ed essendo un colosso economico le punture delle proteste la toccano fino ad un certo punto: soprattutto quando ha una larghissima fetta di mercato e lascia le briciole agli altri. Ciò non può non far saltare agli occhi i costi che i privati e le aziende sostengono e non può non far saltare agli occhi il problema di fondo che una situazione del genere pone: è giusto che un semi monopolista abbia una tale forza contrattuale oppure non è giusto fare spazio ad aziende concorrenti? Sistemi alternativi ce ne sono eccome: perchè non valutare di passarvi senza ulteriori indugi?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore