sabato 6 febbraio 2010

.. e venne il giorno...

Non sono un grande elettore di Di Pietro ma prendo atto che il suo movimento è l'unica vera opposizione che esiste oggi in Italia e che fa egregiamente per giunta. E' questo il motivo per il quale lo attaccano così a testa bassa i giornali del Capo? E' questo il, solo, motivo per cui stanno rimestando nella spazzatura della storia per portare scompiglio nelle sue file? No, non credo. Il vero motivo, a mio parere, è che al Capo serve che il PD, peraltro già pervicacemente ammaestrato all'uopo insieme all'UdC, voti non solo le "riforme" e le leggi "di libertà (ad personam)" ma anche le leggi "costituzionali" che saranno scritte per chiudere definitivamente il cerchio per escludere qualunque pericolo che "qualcuno" possa un giorno ritirare fuori "storie" sgradite al manovratore, e ai suoi successori (perchè ci potete scommettere che una volta raggiunto l'obiettivo l'attuale manovratore sarà sostituito da altri), e che per raggiungere tale scopo non si è peritato di calpestare qualunque diritto, legge o persona che lo potesse contrastare: ha sottomesso, controllato, deposto tutti coloro che alzavano la testa (rimane la rete per la quale ci sta lavorando) in un fitto intreccio di interessi privati e aziendali che non ha riscontri nel mondo civile ma ne ha molti nei paesi dittatoriali che ancora sono additati come negatori delle "libertà" (di quali poi... è un'altra storia). Finchè l'IdV è alleata, e forte, del PD quest'ultimo non può normalizzare il proprio elettorato e quindi, nel grande gioco dell'interscambio reciproco delle élite, fargli ingoiare i rospi che l'altra parte gli ammolla e anche perchè in questo quadro senza i voti del PD si va, in caso di leggi costituzionali che pongano la pietra tombale sulla legalità, al referendum confermativo e sanno benissimo dai sondaggi riservati, che gli stessi elettori del PdL in larghissima maggioranza boccerebbero perchè si troverebbero di fronte ad un corto circuito di un partito, che insieme alla lega, cha a parole sventola la sicurezza e nei fatti, per salvare il Nostro, poi leva leggi e rende inefficiente la magistratura tagliandole i mezzi per poter lavorare.. una contraddizione evidentemente inaccettabile, no? Il PD ha una sola funzione in questo quadro: quello dell'utile idiota di karamazoviana memoria (il termine idiota no intende assolutamente essere offensivo ma solo dev'essere inteso nel senso letteraio della citazione dell'opera del grande scrittore russo quanto mai attuale in un paese come il nostro che assomiglia alla russia oggi più di quanto mai sia assomigliato all'occidente in tutta la storia recente) che tiene buona la parte sana del paese mentre qualcun'altro si fa gli affari propri facendosene beffe..... Di Pietro è scomodo: mortalmente scomodo per un quadro del genere e quindi ecco perchè dev'essere rotto l'asse IdV/PD e dev'essere favorito chi nel partito " maggiore dell'opposizione" tende ad accordi e a compromessi più che a creare una reale alternativa. La mia è una idea ma ho notato che ieri il Fatto quotidiano esprimeva più o meno la stessa cosa, magari detta meglio, e faceva notare come i giornali "maggiori" tifavano fortemente per questa ipotesi attraverso i loro commentatori... che ne pensate? Ricordatevelo alle elezioni chi tifa per chi!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore