giovedì 30 settembre 2010

Bis, Bis..... al Senato

Al Senato oggi c'é stato il bis: la fiducia c'é stata e habemus papam ci sarebbe da dire, o no? Innazitutto un primo risultato c'é stato immediatamente: il capo leghista si é scusato (e naturalmente la mozione di sfiducia é stata ritirata, io non l'avrei fatto però non sono lì ...). Un altro risultato é stato che un Senatore ha fatto un discorso che definire discutibile é dir poco: fra accuse di tradimento e toni antisemiti si é dato un esempio di quello che non si dovrebbe mai sentire in un aula parlamentare di un paese che ha approvato una legge dove l'antisemitismo, per esempio, è punito penalmente e dove un'Istituzione, la Presidenza della Camera, è attaccato con toni molto poco consoni (io non sono un difensore di Fini, però se hanno fatto scalpore le dichiarazioni le dichiarazioni di Di Pietro come mai con il Senatore si è solo "perso le distanze"?) alla funzione e al luogo. Ma il clou si è avuto con il discorso che ha rimarcato pari pari quello della Camera. Nel frattempo il Parlamento ha approvato (per la serie non mettiamo le mani nelle vostre tasche) il pagamento dei pedaggi su alcune strade dell'ANAS, quindi pubbliche e quindi che già abbiamo abbondantemente pagato con le nostre tasse nel corso dei decenni, lungo tutto il paese; inoltre sono stati tagliati qualche centinaia di miliardi a opere pubbliche (tranne, pare, al ponte dello stretto e mi chiedo perché); riesplode il caso "munnezza" in campaniacon la bella idea di creare, in deroga, una bella discarica nel bel mezzo del parco vesuviano senza nessun riguardo per le popolazioni locali e tutto per dire che è colpa del Sindaco (serve sempre un capro espiatorio secondo una tecnica ormai affermatasi) e che si risolverà prestissimo..... mah. E ciò per fare alcuni esempi. Siamo, insomma, alla negazione non della realtà ma della stessa costruzione che l'artiglieria di famiglia "presenta come "il fare"...... ma fare cosa? Ma realmente qualcuno pensa che ci creda anche lui a quello che sostiene? Realmente si crede che quello che stanno "costruendo", la nuova società ideale, non lascerà per strada nessuno? O, invece, non siamo di fronte al compimento, o fallimento, di un disegno che avrebbe dovuto creare un modello di società eugeneticamente teso alla selezione malthusiana e spenceriana che mira a creare una élite che ha tutto (in gergo si dice che ha l'accesso e cito Rifkin che ci ha scritto sopra un saggio illuminante in materia dove si prefigurava la nascita di due razze umane .... una che ha tutto e un altra che ha un solo scopo ossia quello di servire la prima ma nominalmente lesa nei suoi diritti fondamentali secondo quel liberalismo di cui molti si fanno schermo nel perseguire i propri obiettivi) e una massa appena sopra o appena sotto la miseria: miseria che viene combattuta con pietà e compassione che sono il paravento dietro il quale si nasconde la profonda avversione verso questa condizione.... dimenticavo: nel frattempo la UE sta cambiando le regole per il rientro del deficit, come Germania (la cui economia ha ripreso a correre grazie a provvedimenti equilibrati e a accordi sindacali seri) docet, e si prevede che il nosrto paese dovrà nei prossimi anni rientrare di 100 miliardi!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore