mercoledì 1 dicembre 2010

L'ennesima furbata....

Peccato che Monicelli se ne sia andato perché immagino che avrebbe sorriso beffardo all'ennesima furbata della maggioranza e deu suoi leader: una furbata vera e propria per continuare a far sopravvivere l'amato Capo e sperare da un lato che la compravendita funzioni davvero e dall'altro che l'opera di persuasione dell'unica vera testa pensante del pdl, Letta, funzioni con le colombe di FLI e altri centrini contando soprattutto sul terrore di perdere lo scranno con tutti i privilegi che esso comporta: e quando la paura fa 90....... cosa é accaduto? Che hanno fatto richiesto di interrompere il lavoro, si fa per dire, parlamentare fino al 13/11: raggiungendo due scopi di cui uno è appunto quello di prendere tempo e l'altro é quello di far saltare la mozioni di fiducia contro Bondi e indovinate un pò chi era d'accordo? Ma il FLI naturalmente: c'è qualcuno che crede ancora che Fini non voglia rosolare a fuoco lento il Capo in una guerrigia infinita ma che non mira affatto a cambiare strada per raggiungere altri lidi, anzi come ben si é potuto vedere la riforma universitaria l'hanno votata: e ciò fa giustizia di chi si illudeva che Fini facesse da ariete nell'abbattere l'attuale maggioranza. I suoi scopi son altri e attende che "altri" faccia la sua mossa e fino ad allora nulla si dovrà muovere! Fortunato l'amato Capo perché trova sempre qualcuno che, magari per motivi opposti, gli leva le castagne dal fuoco.... già é accaduto in passato ed evidentemente la storia non ha insegnato nulla e vedrete che anche stavolta riuscirà a farla franca... intanto ha fatto un altro passo avanti sull'affermazione del monopolio raiset nel digitale terrestre dato che nel comma 16 del maxi emendamento alla Finanziaria é previsto enrto 30 giorni dall'entrata in vigore della finanziaria il Ministero per lo Sviluppo economico e l'Autorità garante per le comunicazioni (entrambi occupati da "non" avversari) fissino ulteriori obblighi a carico delle tv locali titolari di frequenze digitali: che non gli venisse in mente di consorziarsi per trasmettere in nazionale in diretta bypassando la tagliola delle frequenze del grande oligopolio italiano (dove Lui direttamente o indirettamente ne detiene una bella fetta) ossia di fare quel raggiro all'italiana che proprio Lui fece agli inizi dell'avventura per aggirare la legge di allora .... altri tepi e altre "italianate" ma si sa che che anche in questi casi vale il motto: fa quello che dico io ma non fare quello che faccio, o ho fatto, io.......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore