mercoledì 6 luglio 2011

Per la Grecia? il rollover ... e per noi? pure, fra qualche anno..

Cos'è il rollover? (l'ispirazione del post mi è venuta leggendo un articolo del fatto quotidiano di oggi che ne parlava, a pagina 11 a firma di marco onado, e ho surfato sia fra i miei antichi studi di economia politica e politica economica e in rete per capire cosa fosse) E' quando un creditore accetta di ristrutturare il credito da riscuotere in modo da non far fallire il debitore: in pratica posticipa a tempi successivi le scadenze del debito per essere certo che gli venga interamente restituito e con gli interessi. Principio credibile a prima vista, vero? Ci si garantisce contro il default del debitore evitando che si aprano voragini nei propri conti: molto umano. Si applica a tutti, stati compresi: infatti i francesi stanno studiando di applicarlo alla Grecia in toto la quale si troverebbe, oltre che a essere gestita dalla UE (leggi Francia e Germania) direttamente, nella spiacevole condizione di non poter nememno spostare una penna senza l'approvazione di Berlino e Parigi e, quindi, di dover continuare a vendere tutto il vendibile a prezzi stracciati per farvi fronte nei prossimi decenni e sperare, in contemporanea, che conosca una crescita economica da boom cinese se vuole uscirne ........ cosa improbabile e quindi in pratica stiamo vedendo l'umiliazione di un intero popolo per le avventure di una classe politica parassita che ha vissuto, e fatto credere di vivere ai cittadini greci, molto al di sopra delle proprie possibilità arrivando, con la complicità delle agenzie di rating e delle stesse banche che ora battono cassa, anche a truccare i conti: roba da buttarli in galera e nascondere al polo nord le chiavi, e invece sono ancora lì a resistere alla pressione popolare, che pure è fortissima, che vede la miseria arrivare galoppante verso interi ceti della popolazione: se non è cinismo questo....... e venendo al nostro di paese, e con queste prospettive davanti che succedono a pochi km dalle nostre coste, l'assetto non è certo migliore dato che anche per noi la scelta sta arrivando perché oggi il Portogallo è stato nei fatti dichiarato fallito dalle agenzie di rating: significa che i titoli di stato lusitano sono SPAZZATURA e se si volesse approvvigionare i tassi d a pagare sono altissimi, da strozzinaggio..... e noi siamo appena un pò prima di tutto ciò. E cosa s'inventano i nostri "nominati" (oltre a mettere a ogni pié sospinto e in ogni legge che capiti a tiro qualche codicillo ad personam o aziendam)? La patrimoniale all'incontrario: chi meno ha investito in titoli di stato ..... più paga; interessante concetto per un governo che mai avrebbe messo le mani nelle tasche degli italiani, vero? E, se non bastasse, ha anche varato una manovra che non sposta di un cent il problema del debito e rimanda tutto al nuovo governo che verrà: intanto i conti di quanto dobbiamo cacciare di tasca nostra (per "dobbiamo" sia chiaro che parlo della parte, definita peggiore, del paese che paga le tasse) ben 50 miliardi e non più 47 al 2014: e se si va di questo passo si avvereranno davvero le previsioni fatte da alcuni economisti che alla fine saranno.... 70 miliardi di euro perchè fra mancata crescita e accrescimento del debito il saldo sarà sempre negativo, sempre .......... e pensare che in un quadro del genere i nominati di ogni colore e appartenenza continuano a parlare di gandi opere come la tav ... della quale il ritornello nei media asserviti continuano a tessere le lodi, senza nemmeno un dato confortato da criterio di scientificità, e a criminalizzare la protesta dei valligiani perchè 300 testine volevano far casino esaltandosi contro le schiere, malpagate per giunta, di appartenenti alle forze dell'ordine che, per difendere interessi privati, hanno militarizzato un intera valle.... alla faccia dello stato democratico, vero? Tutto ciò mi ricorda un altro periodo storico: quando, essendoci una perdita di credibilità e autorevolezza delle istituzioni, il potere aprì le porte a qualche decina di migliaia di cialtroni che avrebbero dato vita a un regime che prima ci ha portato in guerra e, dopo che è crollato, poi nelle braccia "amorevoli" della sovranità limitata degli americani; se la storia non si ripete, spesso, almeno si assomiglia, non credete?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore