mercoledì 21 marzo 2012

.. e si contraria pure

Mentre il pd-l implode sulla riforma del lavoro (le sue tante anime si scannano a ogni pié sospinto... MI TERRORIZZA IL FATTO CHE CI SIA UN 20 E OLTRE % DI MIEI CONNAZIONALI CHE LI VOTA) c'é chi si "contraria"... proprio così: il Capo dello Stato é "amareggiato", (non basta evidentemente che ci hanno fatto ingoiare di tutto e di più in nome, sempre detto sobriamente sia chiaro, della salvezza ecc.) per il semplice fatto che la CGIL non sia d'accordo e non si allinei al coro, suo malgrado perché ci scommetterei la Camusso aveva una voglia matta di apporre il suo sigillo ma la fiom incombe e quindi ..., generale del freghiamo il futuro dei lavoratori: l'idea di base era eliminare il filtro giudiziario, ossia il giudice che decide come terzo fra le parti, ma poi hanno scoperto che anche la UE nella sua carta fondativa riconosceva ai lavoratori tale diritto e loro non potevano certo "fregare" anche la UE oltre che i lavoratori vi pare? Con un tal quadro quindi si sono, si fa per dire, "accontentati" di indebolirlo sperando nel fatto che il lavoratore non sta afar causa per ottenere dopo anni quello che in via transgiudiziale ha praticamente subito, perché buttar via soldi con gli avvocati? Caro Presidente Napolitano, e lo dico con tutto il rispetto, non Le va bene così? Perché non Le va bene? E' questo o no un paese democratico dove ci può essere dissenso? Mi meraviglio veramente che una persone come Lei, con la storia che ha alle spalle, spinga per riforme che, negli anni d'oro del PCI, probabilmente non avrebbe mai accettato, le avrebbe rimandate al mittente sdegnato: nemmeno Giorgio Amendola, che ebbi l'onore di conoscere, o Bruno Trentin sarebbero arrivati mai a tanto, ce ne siamo forse dimenticati? Non ho mai detto, né mai pensato, che non si doveva toccare nulla, anzi: ma ci sono delle priorità, in primis presentare il conto a chi per oltre 60 anni ha parassitato lo Stato succhiando soldi senza dare nulla in cambio (penso ai tanti "industriali che per anni hanno vissuto con casse integrazioni, fiat docet); poi si poteva fare moral suasion in materia di pensioni visto che già la riforma dini le ha pesantemente tagliate, senza intaccare minimamente, ora come allora, i veri privilegi pensionistici; perché firmare sempre tutto da parte Sua (con questo e con il precedente governo) senza fare molto per evitarlo? E' sicuro proprio che il 60% degli italiani che appoggiano "Montisconi" non sia lo stesso 60% che non vuole l'acqua privata, i servizi pubblici privati, delle ferrovie da paese civile e non da terzo mondo, che l'art.18 rimanga intonso? E' proprio sicuro di, firmando i vari decreti "affossa" italia, aver perseguito l'interesse generale quando anche le pietre sanno che i primi, veri, responsabili (le banche e le varie istituzioni finanziarie doppiogiochiste da sempre... viste le mail che da anni vengon fuori da quel mondo che danno uno spaccato di come considerino i loro clienti, mucche da mungere per il proprio profitto) del disastro attuale si sono appena "pappati" quasi 200 mld di euro targati BCE senza mettere nemmeno un cent nel circuito della produzione o del sostegno delle famiglie, anzi le stesse istituzioni finanziarie hanno avuto un bel regalo, la garanzia pubblica dei loro debiti .. senza dover dare nulla in cambio? E, oltre agli appelli, cosa pensa di fare con il Governo che sa usare il pugno duro con chi lavora mentre si cala letteralmente le braghe con le lobby affaristiche e corporative, perchè per quello non si é amaregiato? Ci pensi prima di amareggiarsi, qui (nel mondo reale) c'è gente che è già molto "amareggiata" da anni e ne ha ben donde dato che nemmeno le istituzioni di cosiddetta garanzia li tutelano.... e se son pochi può non essere un problema, ma se dovessero diventare milioni, che fa... si "amareggia" ancora, ma con chi?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore