lunedì 7 maggio 2012

Elezioni .. cos'é accaduto?

Allora, vi va di fare due considerazioni?




Partiamo dall'Europa.



Francia: vince Hollande; i "riformisti" europei ricominciano a respirare soprattutto perché i mercati, chi conta davvero, ha già digerito la vittoria e anzi non si sono mossi quasi... e questo é sospetto, vero? Forse perché sanno che prima del voto si fregano i rivali e dopo di esse gli elettori (ossia di quelli che credono alle balle)? Vedremo se sarà così... ma in questo paese la novità é un altra: la cosiddetta "blu marine", la destra lepenista, avanza, e di molto, e dichiaratamente non ha come nemico la, sempre cosiddetta, sinistra ma la destra moderata avendone ben donde perché sono i veri loro nemici; d'altro canto non poteva essere altrimenti dato che mira a creare un unica destra. vincono anche perché sono stati, e va riconosciuto, gli unici che non hanno fatto salamelecchi e hanno detto chiaro chiaro quali sono i loro obiettivi, chi sono i loro avversari e cosa vogliono fare una volta arrivati dalla porta principale in Parlamento, anche perché sanno che il vero voto dei francesi non é stato pro-Hollande ma contro Sarkozy o meglio "MERKOZY"; a buon intenditor .........

Germania: bè cara kiap*** (.....) stavolta la campana suona davvero e non certo a festa per il tuo schieramento; stesso in casa tua il voto ti penalizza e non poco (registro anche qui un ottimo risultato del partito pirata, ed era anche ora che lì sangue fresco arrivasse alla luce del sole).. ormai ti rimane "solo" il montismo italiano, peraltro ormai marginale (i conservatori inglesi son troppo presi dagli scandali in casa propria) rispetto al vero centro del potere, e poc'altro ... tutti gli altri son caduti uno ad uno e ora ti trovi da sola: o molli e vai alle elezioni pure in casa tua ... o tieni duro e ti rinchiudi nel fortino della bundesbank, e suoi accoliti europei, ben sapendo che la frittata é fatta e che la gente, a tutte le latitudini, non si lascia schiacciare a vita ma, prima o poi, si ribella e, se può, fa sfraceli.... per ora, appunto, con il voto sennò .... ormai non ci sono molti margini: o accetti le proposte fatte o vai a casa: in ogni caso la tua "UE" sta andando a farsi benedire e il modello che stavi costruendo anch'esso rischia di andare a farsi benedire. Credo che Obama, suo malgrado, abbia bisogno di tutto tranne che una UE "ostile".

Grecia: questo paese é il vero snodo, qui si decidono le sorti della UE in versione liberista. Naturalmente questo é un mio parere criticabilissimo, mica sono un think maker o un sondaggista ma il mio parere é esattamente questo: la Grecia sarà la tomba o la rinascita della UE perché: qui l'attacco liberista é stato fortissimo e duro; qui i politici, di entrambi i maggiori partiti "europeisti", hanno avuto una sonorissima mazzata dagli elettori dopo che hanno supinamente accettato qualunque cosa arrivasse dalla stessa UE (ma pure dal FMI e simili); l'unico vero problema qui è la estrema frammentazione del quadro politico, in particolare a sinistra..... non avendo punti in comune sono divisi (eppure messi insieme potrebbero governare); i "nostalgici" dei colonnelli (e di altro di meno amato dagli stessi greci) di "alba dorata" (con annesso simbolo richiamantesi a qualcosa che tutti speravamo di aver dimenticato) sono essi la vera novità di queste elezioni... e con essi bisognerà fare i conti; a proposito "l'incaricato" ha già rimesso il mandato affidatogli di "fare" un giro per vedere di metter su uno straccio di governo quindi, non potendo trovare un accordo i veri vincitori, probabilmente si tornerà a votare.... e altre vene cominceranno a tremare fra Berlino e New York....

..... e ora veniamo a noi. Qui c'é UN UNICO E SOLO VERO VINCITORE: GRILLO E IL SUO M5S, tutto il resto é fuffa (pensateci un attimo su perché in Islanda il vertice del movimento che ha rivoltato il paese contro la locale casta politico-affaristica é ... cantante di cabaret). Sul sito del ministero dell'interno ci sono i risultati work in progress; in tv e sui giornali troverete tutte le analisi e controanalisi che volete, fino alla noia: ma in realtà se ci riflettete davvero nessuno metterà in reale risalto il dato con cui ho aperto la parte italiana del post ossia che c'é un solo vero vincitore e tutti gli altri al massimo tengono ... SOLO: o attraverso gli spostamenti di voti da un partito all'altro; o gli astensionismi incrociati; o vincono a stento con alleanze spurie come ha fatto il pd-l (folle è la lotta fratricida a Palermo per esempio... ma lì il dato é anche un altro ossia che i mafiosi in carcere, non hanno votato ...... significherà qualcosa, mi chiedo?); o franando in malo modo fino a sparire come il pdl (e la lega tranne che a verona). Credo, però, che quasi quasi l'amato capo (che oggi sta per avere un graditissimo regalo ossia, con leggina apposita, di poter scegliere a chi lasciare il proprio impero dei suoi figli senza "orpelli" garantisti o familistici...la Severino la chiama "riforma" del diritto di successione), che é in russia - con l'amicone e sincero democratico Putin - se lo augurasse potendo così passare alla fase 2, ossia appoggio esterno al governo e ennesimo nuovo partito per riorganizzare le proprie file nella speranza che la proverbiale "smemoratezza" degli italiani faccia il suo lavoro ..... quindi più o meno a ottobre si va a votare, più o meno.



Il vero problema é il perno delle future elezioni: il sistema elettorale. Ora avranno paura é il loro primo obiettivo sarà quello di depotenziare Grillo e la, crescente, protesta sociale; la paura che hanno ora sarà tanta e quindi vedrete che l'accordo lo troveranno di sicuro e, praticamente, sarà mirato sul M5S.



Da oggi siamo un pò meno liberisti e un pò più antipolitici, nel senso proprio del termine, rispetto all'attuale regime ..... se lo fossimo un pò di più, saremmo in pochi anni fuori dai guai.



Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore