mercoledì 9 gennaio 2013

austericidio


.. ricordate che nel post n°2815 citavo fonti che hanno riportato come il FMI riconoscesse implicitamente che la ricetta propinata ai governi europei in "crisi" fosse sbagliata? Bene graz ie al Fatto Quotidiano online ora non c'è solo il riprendere questa news ma anche il documento che lo prova.
Di cosa parlo? Semplice: di un analisi impietosa fatta da due analisti del FMI sulla ricetta dove si dimostra che la ricetta prescritta e somministrata ai paesi in crisi ..... é sbagliata, semplicemente sbagliata. A partire dalla premessa teorica (una formuletta, ben spiegata sul Fatto, che prescrive che a ogni 0,50 euro tagliati dovrebbe corrispondere "solo" una piccola contrazione dei consumi ..... ebbene i due analisti dimostrano senza ombra di dubbio che tutto ciò E? EERATO DATO CHE AD OGNI 0,50 CORRISPONDONO 1,50 EURO DI CONTRAZIONE CIFRA CHE RAPPORTATA, A UNA INTERA SOCIETA' E ALLA SUA ECONOMIA, SIGNIFICA  UN CALO DISASTROSO NON SOLO DEI CONSUMI MA PROPRIO DEI FONDAMENTALI DELL'ECONOMIA ... INFATTI QUI IN ITALIA GLI INDICATORI OCCUPAZIONALI, ECONOMICI E LA STESSA CRESCITA SONO TUTTI, PROPRIO TUTTI, CON IL SEGNO DEL PROFONDO MENO .. IN PRATICA SIAMO NEL PIENO DELLA RECESSIONE, MA INDOTTA.... PIU' CHIARO DI COSI' NON POTREBBE ESSERE DETTO) fino alla sua applicazione pratica: é un errore, sostengono gli analisti, per giunta grossolano che da l'idea che sia stata raffazzonata giusto per farcela accettare ma dietro la quale ci fosse altro, ossia giustificare la rapina a favore delle banche che viene perpetrata ai cittadini dove l'austerità é il paravento dietro il quale vari interessi convergenti avevano la necessità che fosse applicata:
  1. uno era quello di eliminare il welfare;
  2. un altro quello di spostare ingenti risorse pubbliche nella sfera privata per coprirne le perdite;
  3. sostituire la presenza dello Stato con quella di interessi oligopolistici a che i cittadini per affermarsi dovessero farsi concorrenza al ribasso per emergere dal pantano;
  4. difendere gli interessi finanziari sovranazionali;
  5. coprire le perdite delle banche, non solo italiane, con freschi soldi pubblici... quindi nostri;
  6. aumentare la spesa pubblica, mentre si dice che si vuole ridurla, della difesa che sembra essere l'unico pilastro intoccabile da aprte delle spending review, in ogni paese in crisi; infatti in tutti i paesi dove i cittadini sono affamati.... le spese militari, aumentano;
  7. demolire il controllo democratico dei cittadini.
 e si potrebbe continuare, ma credo questo basti a rendere l'idea dell'enorme truffa che é stata messa su per mungere la mucca pubblica.... naturalmente con la collusione delle classi dirigenti nazionali e sovranazionali, senza tutto ciò non sarebbe possibile..... ora chi ha votato tutti i provvedimenti messi per ripagare le banche delle loro avventure finanziarie andate male? Proprio quei partiti che oggi competono alle elezioni italiane.... stesso discorso vale per la Grecia, l'Irlanda, il Portogallo, la Spagna e, andando indietro nel tempo, tutti quei paesi che si sono fidati del FMI: come sempre deve restare chiaro che non si parla di complotto ma di ..... affari.
p.s.
da notare che nel report, in inglese, si sotiene che, paradossalmente, l'unico paese che non ha seguito le "raccomandazioni" del FMI in questa crisi, l'Islanda, é l'unico che ne sta uscendo meglio, anzi decisamente bene, chissà perché, vero?
Inoltre: sapete qual'é la posizione del FMI a proposito del report? L'avevo già detto ma qui ve lo ripeto...... comprendiamo che hanno una qualche ragione, ma noi agiamo nel solito modo quindi ...... avanti con l'austerificio!!!!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore