martedì 23 luglio 2013

“Giuste le manganellate, molestia inventata”: e questo è un senatore del PD, o di "sinistra" che dir si voglia....


E' un Senatore; è del PD; è un difensore, ormai pochi ma ci sono ancora, del TAV a priori .. anche se ne ammette l'inutilità (lo disse lui stesso); è un difensore della legge (quando torna comodo allo scopo dato che fa parte di una maggioranza con un altro partito che ha fatto dell'abbattimento della legalità costituzionale un punto di programma e spinge per attuare alcuni, se non tutti, i punti del famoso piano di rinascita democratica della P2); esprime (e questa è l'unica cosa con cui concordo) solidarietà alle forze dell'ordine.... non è nuovo a posizioni estreme sul tav (infatti basta vedere l'immagine sopra per capire di cosa si parla.... giustificare le manganellate non credo che sia di sinistra, o sbaglio?): ha scritto, anche, uno dei pochissimi libri sul tav (in pratica fotocopie del solito trito e ritrito mantra che tutti conosciamo e che neppure in Francia sono d'accordo a finanziare ancora al punto che siamo gli ultimi in europa a cacciare o meglio buttar via soldi in un buco nero che se avrà una sua reddività lo si potrà sapere fra 30 anni almeno.... se non ci mangiano su ulteriormente) facendosi bandiera del progresso: quale progresso poi non si sa perchè i cinque consorzi tav (in essi c'è il meglio del meglio del salotto buono che pompa soldi dallo Stato) non mantengono i propri impegni ... forse perchè con il "project financing", all'italiana, sanno benissimo che anche se dovessero sforare .... c'è sempre lo Stato che interviene e si accolla il debito e i futuri costi (ad esempio il tratto ad alta capacità in trentino è in perdita grave perchè il traffico è scemato.. indovinate un pò chi ci mette la differenza? Lo Statto, ossia noi..).. a priori. Ideale perchè, al contrario di quanto si possa pensare nel nostro paese chi "sfora" non viene penalizzqato ma coperto dai soldi pubblici.... l'economia deve girare, giusto?
Insomma il nostro Senatore, già fan del tav, ora si spinge oltre..... come non ricordare il giustificazionismo post G8 di Genova? E non solo sui media e nella politica..ma anche qui in rete: salvo poi ricredersi quando è emersa una diversa verità giudiziaria, come ben tutti sappiamo, spero......
possiamo dire un altro vivido e fulgido esempio del tipo italico detto "politico" che oltre a saper far danni, impunemente, non aiuta certo il dialogo fra i valsusini, e i loro alleati, e lo Stato italiano che ha espropriato una intera zona del paese che:
  1. non serve a nulla;
  2. è un buco nero mangiasoldi;
  3. per stessa ammissione dei sostenitori non ha più uno scopo "commerciale";
  4. non ha motivo economico visto che il traffico commerciale è in calo costante, anzi è fermo;
  5. ha danneggiato una delle poche zone turistiche ancora intonse delle alpi.
Perchè continuare, allora? Qui prodest? la risposta è ovvia: l'interesse industriale non tanto all'opera quanto ai soldi pubblici che copiosi arrivavano..... arrivavano perchè anche per questa opera i soldi son proprio finiti, quindi i lavori son fermi ma il tassametro corre comunque dato che le banche calcolano gli interessi negativi per lo Stato e, statene pur certi, i loro soldi li avranno: come li ha avuti MPS sull'orlo del fallimento..... ricordate i 4 mld dell'imu? Secondo voi dove son andati a finire? Ecco stessa storia sarà per il tav fermo: i debiti vanno pagati, certo ma c'è un altro debito che non è onorato.. quello con i servizi pubblici, ad esempio, che ormai è morto e sepolto e per il quale, chissà perchè, non ci sono mai soldi: ma quest'aspetto lo conosciamo bene dato che i trasporti son in ottima compagnia con scuola pubblica, università, sanità, pensioni, tutte cose dalle quali lobby e politica non pensano di guadagnarci, anzi sono un problema perchè si tatta di interventi diretti che "incidono direttamente nel debito pubblico e quindi fanno inkazzare le varie troike da cui siamo controllati"... anzi la seconda usa, le società pubbliche, per parcheggiarvi trombati, non eletti, e quant'altro non riesce ad abbeverarsi direttamente dei soldi: non è un caso che proprio oggi in un emendamento al, cosiddetto, decreto del fare abbia aggiunto la non applicazione della spending review ad esse.. tipico!!!! Insomma: a pagare è sempre pantalone..
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore