martedì 22 luglio 2014

"superare l’estremizzazione dei contrasti" .. parole sante

Si parole sante perchè le estremizzazioni non aiutano, riducono gli spazi e favoriscono l'emergere di disegni autoritari: una cosa già vista della quale, per pura codardia e menefreghismo, gli italiani se ne sono dimenticati. Ha ragione, una volta di più e con tutti i suoi limiti, Grillo quando dice che Mussolini ebbe maggior coraggio quando attuò il colpo di Stato con la marcia su Roma: fece tutto alla luce del sole e, oltre a una legge elettorale truffa, in fronde dello Statuto Albertino (grazie anche alla pavidità della casa regnante), si appropriò del potere senza grande sforzo e con un certo appoggio popolare.. oggi no: i toni sono soft; si spacciano per riforme quelle che non sono altro che una, agognatissima, controriforma che aspettava di attuarsi fin dal giorno dopo il 1/1/1948 (ma fino alla caduta del Muro di berlino era impossibile che avvenisse... bisognava che si creassero le condizioni sociali, economiche, politiche, ecc.); si scarica sulla UE l'ordine di scuderia di "adeguare le costituzioni antifasciste ormai anacronistiche rispetto alle esigenze dei mercati (non dei popoli) che si sono venute a evidenziarsi nel frattempo (lo sosteneva un boss della Goldman Sachs)"; si fa funzionare una istituzione perno della democrazia, il Parlamento, eletto con una legge dichiarata "incostituzionale" dalla Corte Costituzionale..... e gli fanno fare anche le riforme; si fanno patti e contropatti per le "riforme" con personaggi.. controversi (non a caso oggi una frase di uno di questi è stata riportata pari pari in una cerimonia pubblica, quale? A proposito della riforma della Giustizia, e dopo che era stato assolto in secondo grado, ha detto, ripreso oggi in una dichiarazione ufficiale, “il riconoscimento espresso nei giorni scorsi da interlocutori 'significativi' per 'l’equilibrio e il rigore ammirevoli’ dei magistrati”) e a dir poco in contraddizione con l'esigenza di un cambio di passo verso la legalità non solo ufficiale; e si potrebbe continuare...... anzichè elevare moniti che invitino alla prudenza a difesa della carta fondamentale del contratto sociale gli si spiana la strada..... senza mai dimenticare che che i passi finora fatti ricalcano troppo da vicino quel "piano di rinascita nazionale" di piduista memoria; e gli italiani cosa ne pensano? Ipsos, Ipr, Sentiment Analisys sostengono la stessa: gli italiani vogliono avere voce in capitolo nel cambiare la Costituzione senza se e senza ma...... non gli piacciono proprio le accelerazioni e le svolte improvvise; nè gli piacciono come si stanno facendo.
Come dargli torto? Hanno rinunciato a molto; anche al futuro dei figli in nome di una crescita sempre prmessa ma che mal si concilia con la ricetta basata sull'austerity (a sua volta basata su premesse economiche e serie storiche, che spero ricorderete, errate e falsate .... come dimostrato da uno studentello del MIT che si vide assegnare dal prof questo compitino e che questo blog ha pubblicato allora) e sui mercati come unico regolatore non solo dell'economia ma anche dei progetti per il futuro di figli e nipoti: cosa impossibile se tutto si basa  sul cosiddetto sistema del debito, sia pubblico che privato.
Ormai si stanno avverando le più fosche previsioni: da un lato un ceto dirigente appiattito sul liberismo e sui suoi sacerdoti dall'altro i cittadini....... isolati e destinati a fare da sfondo immoti e silenti, o resi tali, alla barbarie che si sta perpetrando. Nel mezzo? Bè nel mezzo ci potrebbe essere proprio M5S se .... smettesse di ondeggiare e scegliesse da che parte stare.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore