venerdì 28 dicembre 2007

Sei L.G.B.T.? per la Chiesa vai (dal) Curato

Un giornalista, Davide Varì di Liberazione, si è finto omosessuale e ha pubblicato un reportage che ha creato scompiglio nel mondo soffuso e patinato della gerarchia ufficiale ecclesiastica mettendo a nudo quella che è una realtà, purtroppo, con cui si devono fare i conti: la Chiesa tende al completo controllo delle nostre vite e alle sfide nuove che la società pone da risposte che non sono per niente tranquillizzanti. Questa è una: se sei Gay devi curarti perchè sei malato. La Chiesa, come già fanno alcune sette cristiane americane, ha intrapreso la guerra occulta all'omosessualità attraverso la psichiatria. Se questa non è una violazione del principio di libera determinazione dell'individuo....... La stessa comunità scientifica ha più volte stigmatizzato questa tendenza come violazione della personalità e, se siamo in una società liberale, e la Chiesa si vede riconosciute alcune prerogative questo non significa che debba ingerirsi nei diritti individuali. Da quando la politica, e gli ideali dei quali essa dovrebbe essere portatrice, sono finiti nella spazzatura della storia, maggiore è il peso che assume la gerarchia ecclesiastica nella vita pubblica, ed ora anche privata, dei cittadini italiani. E' vero che c'è chi, come Ferrara (deluso da Bush che ha fallito la missione affidatagli dalla storia mentre in realtà a fallire è il sistema liberistico che sempre da più parti viene rifutato, ed in cerca di altre cose in cui credere e di cui farsi portatore perchè non sa stare senza, nudo come il re), vede nella Chiesa il baluardo all'islamismo e la difesa di quei valori che, anacronisticamente, propugna e quindi ora "tifa" per essa; ma è anche vero che da questo a spingersi a entrare in quello che è la libera determinazione dell'individuo ce ne dovrebbe correre ed invece accade che l'ombra dell'integralismo religioso cristiano si estende anche nel nostro paese. Qui il problema è davvero grave: un pò alla volta si stanno mettendo in discussione tutte le basi della societò laica, democratica e liberale che faticosamente genrrzioni di persone hanno costruito nel corso dei secoli e non meraviglierebbe se in un prossimo futuro si dovesse verificare anche una sorta di controllo religioso, con annesso nulla osta, sui matrimoni e altro visto la tendenza attuale. Quello che è accaduto in realtà è solo la punta dell'iceberg: già prima il Vescovo di Tenerife aveva fatte dichiarazioni, in merito alla pedofilia, al minimo fuori luogo ma sono tutti segnali non certo incoraggianti per la nostra società basata sui diritti e valori della persona: e ciò mi spiega pure la volontà di toccare la nostra Costituzione. Infatti, temo che l'obiettivo non sia solo aggironarla alla situazione (che pure è mutata soprattutto in seguito alle convulsioni politiche) ma semplicemente di cancellarla nei punti fondamentali e rifare assurgere la cosiddetta "cristianità" di nuovo al centro della società e stavolta non solo pubblica. Non meraviglia il silenzio della politica ma quello delle persone: mentre un pò alla volta ci scavano sotto per toglierci quel poco che abbiamo qui pare che l'unica cosa che conti sia lo shopping..................
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore