mercoledì 19 marzo 2008

8 nuovi assunti su 10 sono precari

Dopo la parentesi "leggera" di ieri dove il pronto soccorso per blogger in crisi è felicemente intervenuto ha colpito ancora........................... E' una frustrante statistica quella che gira fra i media e che fotografa il nuovo modo di lavorare che piace tanto ai nostri politici: il precariato. Infatti come affermato nel titolo 8 nuovi assunti su dieci sono precari a vario titolo e trovo che ci sia molto poco da rallegrarsi. Non è così per l'Italia ufficiale, naturalmente, dato che tutti magnificano la legge 30 (nell'ordine industriali, politici, cazzeggianti vari, ecc.), come non è così che un genitore vorrebbe che fosse per i propri figli; tutti si sperava in un futuro migliore invece sono circa 15 anni che le generazioni affacciatesi sul mondo del lavoro guadagnano meno dei padri e se non è questo un segnale di crisi di sistema non so qual'altro dovrebbe essere. Solo che noi comuni mortali non ci facciamo caso anche perchè non ci danno la possibilità di fissarci sopra l'attenzione perchè il sistema per far passare queste "visioni" è molto semplice: si chiama shock (cito Naomi Klein e Al Gore) therapy. Prima si mettono in grande risalto le "mancanze e le incongruenze" del target che si vuole colpire, in questo caso il lavoro subordinato, poi si dà grande spolvero di qualche vetusta teoria di cui si era, per fortuna, dimenticata anche l'esistenza (leggi liberismo), infine si arriva al punto (con l'aiuto di qualche cosiddetto tecnico prezzolato e lautamente onorificato dagli onori della cronaca cui gli si regala, magari, anche un seggio parlamentare giusto per sovrappiù): nel giro di pochissimo si cambia il panorama e le persone vanno (metaforicamente parlando) a letto in un modo e si risvegliano in un incubo dove nulla è più come prima ed il leviatano si è riconvertito in altro non ancora identificato. E' vero che i precari non sono tutti uguali: ci sono i figli di papà che lo sono per le "spesucce" o per trend ma la stragrande maggioranza è costretta a fare almeno 2 lavori per sbarcare il lunario. Sentivo un di tempo fa un padre che, dopo la laurea della figlia, diceva che non era questo quello per cui lui aveva lottato e fatto studiare la figlia: come dargli torto? Messi come siamo davvero l'unica via di uscita è quella di sperare che l'intero sistema crolli in mille macerie applicando alla lettera il motto del "tanto peggio tanto meglio", ma la vera questione è un'altra: dormivamo tutti? Oppure abbiamo abdicato alla funzione di controllo attraverso il voto che abbiamo come unica arma per tirarli via dalle poltrone che indegnamente questi, che ci hanno ridotto così, occupano?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore