lunedì 28 aprile 2008

Ballottaggi. Roma: la " II° presa" di Porta Pia

Se le notizie (<--- a dx il link di affari italiani) che girano in rete sono esatte Alemanno ha vinto il ballottaggio contro Rutelli: è la prima volta che la Destra, o meglio, un'esponente della ex destra missina ora PdL assume un'icarico così prestigioso: quello di governare la Capitale del paese. Su 2351 seggi già scrutinati dei 2600 Alemanno è al 53.2% rispetto al suo concorrente che si ferma al 46.7%. Una sconfitta e una debacle che ha dello storico: un modello, quello "illuminato", che fallisce completamente il suo obiettivo. I cittadini hanno decretato che il modello "veltroniano" non va e non funziona, non viene compreso da essi e in particlare non viene seguito da quella parte di "sinistra" che nel paese è presente ma ora senza rappresentanza parlamentare per mancanza di idee e vedute dei propri leader. L'Italia, pur essendo il paese più americanizzato d'Europa più per volere dei suoi governanti che per intima convinzione, non è pronta a diventare l'ennesimo Stato americano: già ne è una colonia economica e politica. Le elitè globalizzate se ne sono innamorate e stanno spingendo per fare a NOI ingoiare il rospaccio del liberismo e della modernizzazione forzata che però nella vita reale significa: distruzione del ceto medio; aumento della povertà; esplosione dei contrasti sociali e delle contraddizioni ecc. e questi che fanno? anzichè scendere fra la gente e cercare di capire le problematiche, da bravi ideologizzati da Friedman e co continuano bellamente sul cammino intrapreso nel 1990 che li ha portati a essere all governo ma ad essere soprattutto i migliori governi di destra della storia d'Italia; non c'era riuscito nessuno meglio: ci voleva il mx di centrosinistra(?) per riuscirci e gli effetti si sono visti eccome se si sono visti Siamo tutti più poveri, quelli che lavorano davvero intendo, e non c'è più un movimento, partito, o simile che se ne faccia portatore: anzi no c'è La Lega che è l'ultimo partito, anche se territoriale, che si è erto a difensore. Ora cosa accade? Se fossimo in un paese normale: l'intero gruppo dirigente del PD si dimette e va in Africa!! Vengono eletti nuovi dirigenti attraverso congressi veri con partecipazione di gente vera, senza condizionamenti di correnti, e il PD si avvia a diventare una forza di stampo socialdemocratico stile nordeuropa e costruisce le premesse per la vittoria futura ma stavolta da sinistra europea e "vera".. Un'esempio del comune sentire della sinistra? Al Comune di Massa in una battaglia fratricida ad essere battuto è stato proprio il sindaco uscente del PD e a vincere è stata una lista civica espressione della sinistra, che quando propone cose almeno accettabili prende voti a valanga, significherà qualcosa? Non essendo in un paese normale: l'intero gruppo dirigente rimane dov'è (si ci saranno spostamenti e/o dimissioni o riposizionamenti ma null'altro) e il PD si sposterà sempre più a destra aspettando che le persone "capiscano" le scelte fatte e si decidano a votare per loro foss'anche per sfinimento e mancanza di serie alternative nella sinsitra; questa è l'ipotesi peggiore ma è anchd quella più realistica! Con questo scenario probabile chi sperava che potesse nascere una sinistra europea nel nostro paese si rassegni: o vota PD turandosi il naso o non vota affatto non essendo credibili le altre alternative che i cespugli sinistroidi propongono. Per coloro che non vogliono cedere il mio consiglio: partecipate alla vita politica; buttate nel macero la classe dirigente che ha fallito; riprendete l'azione politica e partecipate perchè questo sarà l'unico modo per non morire berlusconiani o, peggio, veltrusconiani!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore