sabato 3 maggio 2008

1° Maggio, un'altro anniversario: fine dell'invasione irakena, inizio della guerra vera


Ieri c'era anche un'altro anniversario d a"ricordare": la mission accomplished dell'invasione irakena. Chi si ricorda la retorica del comizio a bordo della nave? Bene, ad anni di distanza la "vera" guerra non è mai finita anzi di morti ce ne sono ormai a iosa (ieri 50 fra gli occidentali) e tutto è ancora in alto mare. Uno dei più grandi fallimenti della storia americana, anzi a dirla tutta il fallimento è tale che nemmeno un cieco potrebbe affermare il contrario. Non ci sono scusanti nè idee dietro il quale nascondersi ormai: è solo pura voglia di dominio e delirio di onnpotenza. Il non voler ammettere la sconfitta, da parte dell'amministrazione americana, sia sul campo che politica è segno di debolezza estrema e di chiusura a quella che è una dura realtà. Al di là delle balle dette in passato quella dell'Iraq è un'aggressione bella e buona non ha altre spiegazioni se non quelle egemoniche e economiche solite e quindi non paga nè politicamente nè economicamente e i risultati si vedono. Oggi siamo odiati e il muro, l'ennesimo, costruito fra occidentali e mondo islamico impedisce alle persone ragionevoli da un la to e dall'altro di poter riuscire a comunicare, o era questo uqello che si voleva?

Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore