martedì 16 febbraio 2010

l'Italia? eccola ... seconda parte

11 milioni di contribuenti nel nostro paese non pagano tasse: una parte sono veri nullatenenti acclarati (si stima circa un terzo) ma il resto sono furbacchioni con il pelo alto un bel pò sullo stomaco.. eppure che si fa? Non è un problema:fra condoni dei vari governi e scudi fiscali oggi costoro sono arci tutelati e legalmente coccolati come elettori visto che in questa società il furbo è un modello e chi lavora uno sfigato da opprimere con assurde leggi, leggine, contentini e quant'altro le menti fervide e fantasiose della casta politica sono capaci di inventarsi. Non è vero che le tasse le hanno abbassate e nemmeno è vero che non hanno messo le mani nelel tasche degli italiani: hanno semplicemente spostato l'asse contributivo dall'imposta diretta, quella personale, a quella indiretta che colpisce tutti indiscriminatamente, con una non "piccola" differenza rispetto a prima; ossia che c'è chi può scaricarla sull'utente finale (...) e chi no e ne subisce tutte le conseguenze. Parlano di mercato: ma basta leggere un qualunque manuale di scienza delle finanze per capire come una imposta del genere dovrebeb fare orrore a persone che si dichiarano liberali perchè distorce il mercato e falsa sia il raggiungimento del cosiddetto "ottimo paretiano" sia il cosiddetto "ottimo sostenibile" dalla società. Un Governo benthamiano (leggi liberista), e in Italia dagli anni 90 in poi ne abbiamo avuti una lunga sequela ben distribuita fra la destra demagogica e quella economica (leggi quella che comunemente si definisce sinistra), in tempi di crisi non muove un dito di fronte alla crisi dato che è convinto che "la mano invisibile del mercato" farà sentire i propri benefici per tutti attraverso il cosiddetto ascensore sociale (prima i ricchi che ingrassano e poi le briciole agli altri); in realtà tutto ciò (basta guardare a moltissimi esempi dal'america latina alle cosiddette tigri asiatiche) serve solo ad accrescere il divario sociale e la conseguente ingiustizia ma con in più un sonnifero dato alla maggioranza costretta a terrorizzarsi allo stormir di foglie e a scagliarsi contro il mostro di turno (ieri terroni, dipendenti pubblici, islamici .... oggi extracomunitari, domani chissà..) mentre il futuro viene constantemente rubato con le varie e mille scuse che vengono trovate grazie al libedrismo che ha sempre pronta una risposta per tutto: maggiori liberalizzazioni; anche a costo di mettere i figli contro i padri. Da un quadro, qualcuno dice catastrofista ma si sbaglia, del genere se ne può uscire? Credo di si: cominciano a incamminarci con le elezioni e vediamo dove si arriva poi si decide.... d'altronde siamo tutti liberisti, no? E allora liberiamoci della parassitosi cronica! Sennò nel filmato qui sotto è questo il futuro che abbiamo davanti (mi scuso con le popolazioni colpite perchè non è mio costume prendere le tragedie per farne un'uso "altro" ma mi sembrano appropriate al momento che tutti, quelle popolazini comprese che magari vedranno il mostro "ponte di messina" costruito ma non la messa in sicurezza del territorio.
Possiamo ancora scegliere
o così.... (in via figurativa)
o così......... (situazione attuale)
V
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore