martedì 19 ottobre 2010

.. come volevasi dimostrare .....

Visto? Manco a dirlo oggi abbiamo avuto la controprova, se ce n'era bisogno, di quanto siano terrorizzati dal solo rischio che il paese reale prenda coscienza di quanto sia affondato nelle sabbie mobili create dal "sistema" che ha preso il potere dal '94 in poi in questo paese tradendo le aspettative di chi aveva sperato, se non creduto, che qualcosa finalmente potesse cambiare: nemmeno all'evidenza dei fatti i partecipanti alla tavola imbandita si arrendono e, oltre a continuare a sostenere che "solo la politica e non la piazza possono risolvere i problemi del paese (ho la nausea solo a scriverlo)", oltrepassano bellamente il limite della decenza, non dico istituzionale, accettabile dalla pazienza dei cittadini.In Sardegna la vertenza dei pastori ha segnato, purtroppo, un salto di qualità: d'altronde quando sei alla disperazione e trovi solo il classico muro di gomma (con il quale non puoi né parlare né dare da mangiare ai tuoi figli) cosa ti rimane da fare se non azioni e reazioni disperate? La risposta? Repressione e parole, nulla di più.In Campania il messia aveva risolto tutto .... poi ... poi si scoprono gli altarini: tutto si basava sul fare buchi e riempirli senza troppo andare per il sottile mentre nel frattempo ci si riservava da un lato di scaricare, se qualcosa andava storto (ed é andato storto), sul primo livello disponibile accaparrato da qualche formazione non allineata e dall'altro di continuare a sostenere, contro tutte le evidenze, che tutto va per il meglio e il problema é risolto: come volevasi dimostrare a Terzigno, ma poteva accadere altrove ed era la stessa cosa, alla fine la rabbia é espolsa incontenibile in tutta la sua forza, la risposta? Repressione e null'altro.I media, direttamente controllati e non, danno il loro valido contributo a disinformare e addormentare i cittadini e fargli credere che, a parte i comunisti, gli altri sono felici e contenti e gli sforzi che si fanno vanno nella giusta direzione: ecco allora l'offensiva contro i rompiscatole, sempre comunisti, che invece continuamente ci ricordano che il mondo reale é diverso e che chi si erge a difensore delle libertà spesso é circondato da affaristi e profittatori (quando non lo é lui direttamente tant'è che l'ultima versione del lodo, costituzionale, addirittura é retroattivo a prima che iniziasse l'avventura politica, nemmeno prova a nascondere a chi si riferisce e tutti, anche i redivivi legalisti finiani, si mettono sugli attenti a votarlo) e che trova, avendo potere, tutti proni a correre in soccorso e compiacere chiunque ne sia emanazione. Ecco, allora, l'invasione degli ultracorpi: cloni che, pur di mettere pietre tombali sulle trasmissioni scomode, non esitano a danneggiare l'ente per il quale lavorano ponendo mille ostacoli a chi fa solo il proprio lavoro di informare, assicura milioni di introiti in pubblicità e, soprattutto, fa aumentare di percentuali a due cifre lo share dell'azienda pubblica, che tutti paghiamo con il canone, mettendo in essere quella "concorrenza" con il privato da tutti auspicata e da tutti temuta perché, in realtà fa aumentare i costi del secondo con minori profitti per chi ne é proprietario (....); ecco quindi l'esplicarsi dell'offensiva: Annozero (dove metà di chi vi lavora non é ancora contrattualizzata); Parla con me che ancora viaggia fra mille difficoltà; Report che é sempre sotto attacco per le sue inchieste e e sue domande "indiscrete (addirittura un Ministro si riconverte in critico televisivo per creare un casus belli per l'ultima puntata)"; e, da ultimo, la trasmissione di Fazio e Saviano che, a pochi giorni dall'inizio, fa accumulare tante figuracce all'azienda e fa scappare via gli ospiti (disposti anche a venire gratis) di prestigio che erano stati contattati. Dire che Fazio (veramente un moderato) e Saviano (un cittadino di cui andare orgogliosi) potessero creare problemi é un eufemismo: perché non dire che non li si vuole e basta, perché invisi al Capo?Situazioni che si sommano a tutto il resto che tutti abbiamo sotto gli occhi e sappiamo ma nessuno, finora, é riuscito a sbattercelo sul muso rompendo il muro di ipocrita indifferenza che ci siamo costruiti intorno (di questo ne ho parlato nel precedente post) nel corso degli anni per proteggerci dal mondo "crudele" che ci siamo costruiti (con un ottimo aiuto delle élite).
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore