mercoledì 20 aprile 2011

Ecco i rospi........

E già, come sempre la politica si dimostra prontissima a far saltare il banco quando lo scranno é in pericolo. In sole 24 ore ha cambiato lo scenario e quindi, con il classico gioco delle tre carte, prova a sparigliare ai cittadini il quadro che s'erano fatti finora. Ma andiamo con clama e per argomenti.
REFERENDUM.Ha ragione Di Pietro: hanno paura del voto popolare. Soprattutto sui referendum riguardanti nucleare (temuto per tanti motivi primo fra tutti che andrebbero a votarlo in tanti) e legittimo impedimento (che fa paura, se dovesse passare, all'amato capo) la paura é tanta. Quindi, fatti i soliti sondaggi, accortisi che se si vota sul nucleare ci sarebbe un effetto trascinamento, hanno approvato un "emendamentuccio" che fra le righe nasconde la fregatura: non si abroga DEFINITIVAMENTE la scelta nucleare... la si rimanda di un anno ossia giusto il tempo per fregare il referendum e tornare sulla propria strada ed evitare che ci sia il pronunciamento popolare che per loro diventerebbe pericolosissimo perché se passassero in un colpo solo metterebbe in crisi praticamente l'intero castello di carte, in pratica le uniche cose che hanno fatto in questi anni, costruito faticosamente. Speriamo che Corte di Cassazione e Corte Costituzionale non si facciano intimidire né credano alle sirene e leggano questo emendamento per quello che é, ossia una furbata e basta. Diversa é la situazione per quello sull'acqua pubblica: in questo siamo al consociativismo vecchio stampo dato che pdmenoelle e pdl la pensano allo stesso modo ossia NON deve passare per i troppi interessi in gioco... e chi se ne frega se la gente riceve sventole sulle bollette dell'acqua che sono sempre in crescita causa "isoricavi" riconosciuti ai privati per dargli modo sempre, che si facciano risparmi o meno, di fare profitto ATTENZIONE FARE PROFITTO NON MIGLIORARE LA RETE IDRICA CHE RIMANE DA TERZO MONDO!!!!!!! E, dulcis in fundo, mentre fanno il gioco delle tre carte con il nucleare il governo pensa bene di eliminare l'economia green: in politichese parlano di "ricalibrare" gli incentivi ma si deve leggere colpo di maglio contro le rinnovabili. Qui gli interessi sono enormi: sia da parte di chi, per fare quattro soldi non esita a costruire pale eoliche in luoghi dove non servono a niente; sia da parte dei grandi monopoli, prima pubblici ora privati (grazie anche ai vari governi sia di destra berlusconiana che di sinistra, sempre berlusconiana), che se i cittadini dovessero comprendere le reali potenzialità della green economy i monopoli non avrebbero più motivo di esistere perché in pratica ognuno potrebbe mettersi in rete e distribuire il proprio surplus di energia e addio enel, eni ecc. un sogno Mica tanto: negli USA esistono già comunità medie, medio-piccole, piccole che fanno a meno delle società di distribuzione, perché qui no?
ECONOMIA, FINANZIARIA, FINANZA.RICORDATE le sparate che non ci sarebbero state manovre correttive? RICORDATE anche (come detto dai veri ottimisti ossia da coloro che sono pessimisti bene informati, questo blog compreso) le frecciate agli amici, loro, Confindustriali e alle cassandre che portavano sfiga perché saremmo cresciuti al 2%? RICORDATE pure quanti e quali tagli sono stati fatti?RICORDATE l'autarchia paventata dall'improvvisato bastonatore della globalizzazone?Bene dimenticate tutto: il Governo ammette che la crescita sarà del 1 e qualcosina per cento; lontanissimo da mitico due. Che faranno allora? Una manovra correttiva (....) stimata in 11 miliardi di euro, naturalmente tagli, che ci viene indorata come la manovra di "minore" entità dell'intero pianeta ...... del quinto sistema stellare della galassia andromeda .......... ma siamo seri ma chi vogliono prendere per i fondelli? Qui nessuno paga le tasse più: saranno manovre che picchieranno solo su chi non potrà sfuggire perché le tasse le paga con il sostituto d'imposta ed é quindi fregato due volte, una peché costretto a pagare e una seconda perché le paga anche per chi non le paga!!!!!! E dire che i, precedentemente presi in giro, confindustriali oggi hanno visto riconosciute le loro ragioni visto l'omaggio fatto loro dall'inventore della finanza creativa, e così li ha serviti semplicemente promettendo meno controlli sulle imprese: ce ne sono ancora? E in quale quantità?
POLITICA E RIFORME.Al prossimo CDM la terza gamba, niente battute cattive mi raccomando, vedrà finalmente pagata la cambiale?L'amato capo ci mette la faccia alle amministrative?Quali riforme ci saranno?Potete scommettere che ormai l'amato capo non potrà far finta di niente con la terza gamba: deve mollare i posti anche a costo di eliminare la Bassanini (il caro Bassanini ....... quanti danni che ha fatto vero?) e i limiti che poneva. I terzagambisti ormai lo dicono chiaro: o molli posti o molliamo te. E infiorettano il tutto con condimenti vari e programmi, ma la sostanza non cambia, mollare grazie.....Riforme? Ma certo: la giustizia. Ecco "la" riforma che davvero interessa: tutto il resto é noia per citare un Maestro come Paolo Conte. Giustiza, giustizia e ancora giustizia, la magnifica ossessione. Poi ci sono le uscite estemporanee: é di oggi la "riforma" costituzionale dell'art. 1 con l'aggiuntina del Parlamento che é sopra ogni cosa e chi vi entra fa il tana libera tutti perché superiorem non recognoscens......... proprio ieri l'Ungheria ..... ne parlavo, ricordate?E' tale la fissa che il suo pensiero se interpretato corretamente crea problemi: visto i manifesti a Milano? L'associazione che li ha fatti affiggere non ha fatto altro che interpretare correttamente il "socing" e la neolinguain voga: ha ragione quando dice che lui ha messo in pratica l'altrui pensiero, perché deve pagare? Giusto.......Alle amministrative l'amato capo ci scommette molto: se dovesse non dico perdere ma non stravincere sarebbe un preoccupante segnale proprio per lui. Come fa a tenere insieme l'arcipelago che é diventato il pdl? E quali saranno le conseguenze nel pdmenoelle dove c'é chi, sottobanco per carità, scommette su una sua vittoria? Fateci caso: se vincerà fate caso a chi per primo nel pdmenoelle le commenterà.... state tranquilli che é quello che appartiene alla schiera degi ultras dell'amato capo....... il nome non lo dico ma se ci pensate non può non arrivare.......
NUOVO?Ha ragione Pennacchi: finché saremo divisi da steccati, ormai anacronistici, il padrone la vincerà sempre...... il suo "esperimento" é la vera novità e se dovesse vincere potrebbe essere un idea per portare aria nuova; un altro "nuovo"? Grillo: qui niente da dire non ci vado matto ma almeno risultati ne ha dati. E questo per rispondere a quelli che dicono la solita cosa per giustificarsi nelle scelte elettorali che fanno: per chi voto? Ma chi c'é? Eccoveli.....In questo casino, questo é il paese ormai dato che dal '94 hanno scommesso sulla mediatizzazione della politica (Edelman, Mazzoleni, Rifkin, Barber, e mi scuso con chi non ricordo, cari maestri della comunicazione come avevate ragione....... nel disegnare lo show della politica) per rincretinirci, ci mancava anche la polemica, questa vera con tanto di denuncia, contro un opera d'arte: Habenus papam di Nanni Moretti. Non smetterò mai di dire che la fede la rispetto perché é un fatto personale, sia chiaro. Ma un artista può o no avere la libertà, siamo il paese delle libertà governato dal popolo delle libertà o ..... no?, di dire la propria senza per questo vedersi intimidito dal primo denunciante che si ritiene offeso? Ma scherziamo? E allora l'amato capo che le spara e le combina di tutti i colori senza che nessuno muova un dito? Cosa é? Due pesi e due misure? Il secondo "conviene" perché mai ci fu governo così vicino all'oltranzismo estremista religioso? Se non siete d'accordo fate le polemiche e non andate al cinema........
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore