venerdì 22 aprile 2011

notizie dal pianeta.......

Una volta tanto lasciamo stare le paturnie nostrane e parliamo di grandi numeri e destini del pianeta e del genere umano. Non sono un catastrofista; né tantomeno sono uno che crede nei vari falsi messia, anzi non credo per nulla ai messia; né credo alle profezie: un modo troppo facile di dire qualcosa per autoassolversi. Detto ciò mi pare necessario però tenere fermi alcuni punti in materia di disastri annunciati che possono dar facile luogo a idiozie varie sulla, prossima, fine del mondo ecc.: partiamo dall'ovvio. La Terra e il suo ecosistema non sono "coscienti": Gaia non esiste. Esiste la sua concettualità; ma é una umanizzazione, ossia il nostro bisogno di "razionalizzare" la meccanicità per rendercela comprensibile. Dopo quanto sopra ora passiamo alle cose serie. La Terra é un complesso meccanismo che si tiene in equilibrio precario; dalla combinazione fra fisica e chimica dell'aria e dell'acqua sono nate le combinazioni da cui si é sviluppata la vita. Qualunque squilibrio provoca una reazione opposta e contraria di pari entità. Questo meccanismo regolatore per poter funzionare richiede anche dei "momenti" di rigenerazione: periodi di freddo e di caldo che sono necessari affinché ci sia la sua continuità: al di delle specie che ne risentono o spariscono. L'umanità non fa eccezione anche se la sua capacità di adattamento é stata finora tale da superare le varie ere del pianeta. C'é un problema, però, ossia che l'umanità (a differenza di altre specie) ha un rapporto "d'uso" con l'ambiente circostante: ossia lo usa, lo sfrutta e quando non c'é più nulla da ricavarne si sposta altrove o cerca altre fonti; é la sua natura. Ciò crea uno squilibrio: le risorse naturali a disposizione non sono infinite e, soprattutto, il loro uso crea appunto disequilibri nel sistema eco-ambientale che in un modo o nell'altro hanno in se stesse le condizioni perché tutto ritorni al primario equilibrio e così via....... Quello che stiamo vedendo accadere a partire dal 1900 a oggi non é altro che il compimento di un ciclo che va al di là delle nostre forze e capacità: noi stiamo solo accelerandone l'apice e il successivo, probabilmente violento, riequilibrio: non ci illudiamo, qui noi siamo comprimari del passaggio da un ciclo ad un altro, e come già detto ne stiamo solo accelerando la transizione, tutto qui. E, dato che la maggioranza degli scienziati la pensa così (ivi compresi quelli che, a pagamento, sono contrari a questa idea) noi non possiamo che assistere ad esso: fossimo previdenti, e non intrinsecamente autodistruttivi, porremmo tutte le nostre energie e forze per rallentarlo ... invece lo stiamo aiutando e con questo aiuto da parte nostra probabilmente stiamo anche decretando, nostro malgrado, l'estinzione; attenzione la vita non smetterà di esserci: saremo noi a sparire. Magari lentamente; magari fra secoli (o magari fra pochi anni) ma spariremo, proprio grazie allo stesso meccanismo che ci ha fatti evolvere, con il nostro contributo naturalmente non volontario. Dal buco dell'ozono (provocato da noi) al surriscaldamento del pianeta (un processo naturale che noi stiamo solo contribuendo ad accelerare) sono questi tutti fenomeni correlati fra loro che squilibrano l'ecosistema il quale per ritornare al punto di partenza si trova a dover compensare: chi si adatta sopravvive, chi no viene buttato nel cestino della storia del pianeta e presto sarà dimenticato; diventerà, al massimo, oggetto di studio di futuri, se ci saranno, archeologi e nulla più... altro che earth day; noi dovremmo fare il "man day" ogni anno; perché ogni anno passato sarà un anno rubato alla crisi finale del riequilibrio e all'estinzione: fossimo realmente esseri intelligenti, ripeto, convoglieremmo tutte le nostre energie nel rallentare il tutto, fossimo intelligenti.....
COME SEMPRE IN QUESTI CASI:
A CHI CREDE BUONA E SERENA PASQUA
A CHI NON CREDE BUONE E SERENE FESTE
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore