giovedì 19 maggio 2011

Abbassare i toni? Macché, hanno paura

La prima batosta non gli è bastata: continuano. Oggi l'altro capo, quello della lega, ha detto che con Pisapia Milano diventerà zingaropoli!!!! Poi ha corretto e i suoi gli han dato manforte dicendo che era una battuta: son sempre battute, vero? Qui non siamo, né diventeremo, zingaropoli: di sicuro saremo battutopoli, aggiungendo altro prestigio internazionale al nostro paese. Ma ci pensate che il giorno dopo lo tsunami milanese e napoletano hanno ricominciato esattamente da dove avevano lasciato? Sapete cosa è realmente è cambiato? Che, anziché addossare la responsabilità a chi ha alzato i toni ossia l'amato capo (la lega, sentito il vento, si era defilata), si è rovesciato tutto sulla Moratti, facendone il capro espiatorio: cosa non si fa per la pagnotta!!!!! A Napoli, invece, il "dibattito" tutto interno al pdmenoelle continua: esponenti della passata gestione non solo stanno lavorando per l'avversario, uno di essi addirittura si è spinto a chiedere che si votasse per l'avversario di De Magistris: un inno al tafazzismo per non dire fifa nera che potesse vincere quell'estremista di De Magistris: dovesse scoprire gli altarini...... come si fanno poi gli affari? Come ci si guadagna la pagnotta? Come si fa la cresta sui fondi che arrivano copiosi e si disperdono in mille rivoli senza che la gente comune veda un cent? E tutto quanto sopra come fai a spiegarlo quando te stesso non riesci a crederci? Ieri sera, confesso (ecco perché non ho girato per blog) ero stanco ma mentre stavo per chiudere il pc mi ha contattato, via facebook, un carissimo amico che vive in Islanda che, come molti altri, mi ha chiesto che cosa gli è preso ai nostri politici qui in Italia?.. Che cosa avrei dovuto dirgli secondo voi? Che abbiamo politici che per rimanere sullo scranno si fanno comprare? E che ce ne sono altri che sono scesi in politica per salvare il paese ma soprattutto se stessi e le proprie aziende e il tutto anche a costo di far sprofondare il paese nel più buio medioevo? Gli ho detto, perchè stufo di ripetere sempre le stesse cose, che in fondo siam fatti così ossia ci piace farci del male e che non abbiamo imparato nulla dal passato .... insomma le solite cose, tanto era inutile! Finchè i De Magistris e i Pisapia, i Grillo (e, credetemi, ce ne sono tantissimi in questo paese) non vinceranno ovunque ci dovremo rassegnare non solo alle calunnie ma anche agli insulti, alle contumelie. Il vero punto, secondo me, l'ha colto Caparezza al concerto del 1° maggio quando fece entrare sul palco figuranti con in mano pannelli che rappresentavano il tricolore: ricordate cosa accadde? Fece quasi sparire il colore rosso, ne rimaneva una striscia millimetrica, concludendo che non riusciva a capire come mai fossero ancora così demonizzati perché ne hanno paura!!!! Si Caparezza ha ragione: hanno paura!!!! Ormai è un ossessione: quella piccola striscia rossa fa paura non tanto perché rappresenta il glorioso passato del socialismo a perché quel colore rappresenta la speranza di qualcosa di alternativa sociale e politica al nulla nel quale siamo piombati da quasi 20 anni ossia da quando ci fidammo di coloro che ci dissero: caduto l'est, per fortuna aggiungo io, ora la democrazia ha vinto possiamo concentrarci sui problemi dei paesi occidentali: la povertà finirà ecc. e ci aggiunsero che era venuto il momento di cominciare a pensare che avendo vinto il mondo libero un luminoso futuro ci aspettava: addirittura, salvo circa dieci anni dopo ricredersi amaramente, Francis Fukuyama proclamò che la storia era finita....... altro che finita. Qui siamo tornati alla calata dei barbari che abbeverano i loro cavalli nelle nostre piazze!!!!!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore