lunedì 16 maggio 2011

elezioni amministative


un primo commento ........
...................................................................................................................................
ore 22.04
.......e ora veniamo a qualcosa di meno "sentimentale" e più terra terra: queste elezioni le hanno perse i partiti come sistema e le abbiamo vinte noi, i cittadini.
E' indubitabile che il pdl e la lega laddove hanno "collaborato" le hanno prese perché, soprattutto per quanto riguarda la lega, gli elettori sono stufi di verdersi prendere in giro con i soliti problemi dell'amato capo che li personalizza mettendo di fronte ad essi se stesso, la sua faccia: questo non funziona sempre, e stavolta ne abbiamo una prova, l'ennesima. Il potere ha un limite: quando ti metti in gioco devi starci anche quando ti va male, e in un paese normale ciò provocherebbe un violento scossone anche al centro del potere stesso e, di conseguenza, una crisi dato che la maggioranza ha deciso di "personalizzare" lo scontro senza discutere dei problemi locali che in realtà sono quello che invece si aspettano gli elettori; per questo hanno perso. Se poi vogliamo allargare il discorso possiamo anche aggiungere che l'elettorato si è presentato in massa alle urne e la parte che avrebbe dovuto sostenere l'urto della megacampagna mediatica tutta giocata su dicotomie facili da comprendere per chi non fa politica attiva (giudici-comunisti/Capo persguitato; libertà/comunismo; ecc.) e se ne disinteressa apertamente ma che non sempre funziona non foss'altro per stanchezza di sentirsi ripetere sempre le stesse cose mentre la realtà è ben diversa ossia una città malgestita e in crisi dove l'armata del cemento avanza e dove la penetrazione del malaffare é evidente!!!!! Poteva funzionare anche stavolta? Si se riusciva a dare una immagine vincente e intonsa: evidentemente non è stato così e i risultati si vedono e se ci fossero persone che ragionano all'interno di quello schieramento la prima cosa da fare sarebbe proprio quella di cambiare "allenatore"........ speranza vana? Probabile, molto probabile.P.S.vorrei conoscere, per ringraziarlo, e stringere la mano al geniale "suggeritore" dello scoop su "Pisapia": una vera e propria polpetta avvelenata.....
A mio parere il pdmenoelle non sta meglio: si a Torino vince al primo turno, ci mancava pure che non fosse così, ma non raggiunge le percentuali delle precedenti elezioni; idem a Bologna dove mi aspettavo un numero più consistente: sintomo di un pdmenoelle in crisi nera anche dove è storicamente forte. O cambiano strada e fanno opposizione vera oppure anche per essi, nelle prossime tornate, le batoste arriveranno anche in misura maggiore. O si mettono a fare opposizione sul serio senza se e senza ma oppure il declino diventerà caduta rovinosa e poi sparizione: e confesso che le cosa non é che mi faccia piangere e non dormire la notte.........
E i cepsugli di centro e di sinistra? I primi possono sperare solo di fare la politica dei due forni: laddove li porta il cuore, e i voti, lì vanno (con buona pace dei dalemoni dell'una e dell'altra parte) ad accasarsi sperando di intercettare il voto in libera uscita per il ballotaggio; i secondi é meglio che si facciano da parte perché ormai hanno lo stesso aspetto dei residuati bellici: pezzi da dare in studio agli archeologi e basta. Ormai steccati e ideologie non hanno serio motivo di essere: o se ne accorgono e si mettono al servizio della spinta che arriva dalla società o potranno rinchiudersi solo nella loro riserva indiana e aspettare l'estinzione per consunzione.......
E ora passiamo alle note felici: i grillini, nonostante l'oscuramento mediatico, sfondano e escono dalla riserva internettiana e vedono la luce del sole. Era ora che accadesse perchè questa lista di movimento della vera società civile che ha chiuso con i giochini di potere dei soliti noti ha rotto gli argini e dilaga. Era ora che gli steccati nei quali c'hanno rinchiuso per 17 anni si abbattessero: ormai la scelta è fra sepolcri imbiancati e novità; fra la società che vive nella realtà della crisi e del pantano e chi ha interesse che nulla o poco cambi perché altrimenti si perde il caldo, e privilegiato, scranno e sia destra berlusconiana che sinistra berlusconiana non ci stanno: per loro finirebbe la pacchia e per noi ricomincerebbe la lunga marcia verso la legalità democratica di un paese che ha deciso, finalmente, di diventare maturo, europeo, avanzato.
Discorso a parte merita Napoli. Il sistema pdl/pdmenoelle é in crisi nera: De Magistris è l'unico vero vincitore, e se lo è meritato come se lo sono meritato gli elettori che lo hanno sostenuto!!!!!! Non è vero che vince il giustizialismo, se è vero il significato cui si associa questa parola, perché in realtà vince la voglia di legalità e di novità: De Magistris ha tutti i numeri, e le capacità, per poter fare lo stesso percorso di Vendola: diventare un personaggio capace di raccogliere attorno a se le forze migliori e non inquinate della società napoletana. E' un bellissimo segnale questo che mi rende felice e mi fa ben sperare per il futuro di questa città, che ho nel cuore, e del paese. Se vi fermate a riflettere non potete non considerare che: Napoli e Milano pur essendo fra loro lontane in tutto (da tutti i punti di vista) mai come ora dimostrano che sono vicinissime fra loro ed entrambe avevano necessità di dare un segnale di discontinuità con il potere dei partiti sistema che svuotano le istituzioni per inseguire gli interessi propri e di chi li finanzia.
Siamo alla fine del berlusconismo, sia di destra che di sinistra? Andiamoci piano: sono sicuro che l'uomo sta già meditando la rivincita; e sono anche sicuro che nella sinistra berlusconiana stanno già gonfiando le ciambelle di salvataggio come hanno già fatto in passato perché senza l'amato capo il pdmenoelle non ha motivo di esistere e si rivela per quello che é: un partito clone del pdl .... senza l'uno anche l'altro cade!!!!!!!
OCCHI APERTI E MENTE FREDDA PERCHE' MAI COME ORA I COLPI DI CODA CI SARANNO ECCOME PER POTER PERPETUARE L'ATTUALE SISTEMA...................................




Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore