martedì 19 luglio 2011

W l'Inghilterra!!!!!!

Ricordate la canzone di Baglioni? Come recitava? W, W l'inghilterra, pace donne amore e libertà..... ecco io fisserei l'attenzione sulla terza parola: libertà. Non come concetto anarcoide come da 20 ci hanno fatto credere ma un altro: quello vero. Ossia la capacità dei singoli di associarsi e di decidere dei propri destini, anche eleggendo propri rappresentanti che con quelli eletti dagli altri decidono in autonomia e scevri da pressioni per il bene comune. Questo accade altrove, non qui. Perché faccio l'esempio dell'Inghilterra? Perché in quel paese, nonostante tutto (anche nonostante la Thatcher), quando si sbaglia e si viene beccati, si paga .. e caro. Non sono un anglofilo, anzi; ma oggi guardando le immagini dello squalo Murdoch davanti alla Commissione parlamentare dire quello che ha detto in umiltà, e gli dev'essere costato molto credo, sotto gli occhi del paese intero, e del resto degli ascoltatori, mi ha fatto ammirare quel paese: sarà l'etica protestante da un lato e sarà anche il cinico calcolodi Murdoch (che vede sfarinarsi il suo impero mediatico visto che dopo l'Inghilterra rischia ora anche negli USA) dall'altro non posso non, ripeto, ammirare la democrazia di quel paese (per molti versi anche discutibile) che sa far subito attivare gli anticorpi se qualcuno va oltre le righe: e non c'è solo il cao Murdoch... ci sono anche le collusioni del Governo, in gravissimo imbarazzo, di Scotland Yard (e anche qui imbarazzo a fiumi e dimissioni dei grossi papaveri) e dei parlamentari che solo qualche mese fa erano stati beccati a "grattare" rimborsi non dovuti (per tacere i dvd di qualcun'altro pagati con i soldi pubblici) e finire in galera!!!!!!! E poi ..... poi mi giro intorno qui nel mio paese e cosa vedo? Inquisiti, plurinquisiti, processati e condannati tutti là ancora seduti sugli scranni parlamentari a disquisire sulle garanzie da dare ai parlamentari e sul fumus persecutionis .... così ho dovuto vedere fare leggi salvakiappe di qualcuno a scapito della generalità; così come, ancora, ho dovuto vedere fare manovre inique che pagano solo una fetta di cittadini di questo paese a fronte di nessun intervento per eliminare le tante, troppe davvero, prebende peculiari di chi siede in Parlamento e altrove in altri organi costituzionali o meno ..... così come devo vedere "donare" ogni anni 250 milioni a vario titolo dati al Vaticano in forza di un Concordato autolesionista e provvido di privilegi verso uno stato straniero; così come, ancora, devo venire a sapere che ogni anno in questo paese vengono evasi 275 miliardi di euro (si potrebbe ripianare il debito pubblico, con essi, in pochi anni) a fronte di accertamenti che pur vengono fatti e decantati come vittorie ma da cui ricaviamo poco, troppo poco data la, voluta, fagginosità del processo tributario italiano che è eccessivamente garantista, chissà perché...... e potrei continuare ma però so che queste son cose che sappiamo tutti e tutti ci rimuginiamo sopra: ma allora perché nessuno fa nulla? Perché a ogni tornata elettorale votiamo sempre per gli stessi personaggi, gli stessi? E perché continuiamo a farci del male da soli bevendoci le fandonie che ogni ci raccontano sulla crisi? Intendiamoci bene: la crisi c'é eccome; ma perché la si cura con la solita ricetta che è sempre unilaterale e mai che si cambi rotta (foss'anche per pura pressione popolare)? Una risposta l'avrei ma voglio citare un democrat americano, consigliere della moglie del mitico Presidente Roosvelt .... quello del new deal, il quale affermò che solo se a governare c'erano i migliori la democrazia poteva svilupparsi dato che il popolo non poteva essere in grado di farlo, anzi avrebbe dovuto accettare le loro scelte che rappresentavano il bene comune: i migliori ..... ora immaginate, come nei fatti è avvenuto nella storia repubblicana del nostro paese, che qui fosse stata applicata un idea del genere radicalmente, cosa poteva accadere che non sia già accaduto? nulla ........ ci sono i migliori di noi a governarci.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore