lunedì 18 luglio 2011

.. come volevasi dimostrare.....

Essendo il mercato un gioco o meglio una scommessa fatta su un certo accadimento (ed essendoci in ballo solo sensazioni e aspettative come teorizzato da grandi maestri dell'economia come Keynes e Hicks) secondo voi poteva basare una manovra come quella italiana che non manovra un bel nulla ma ridistribuisce ancora una volta il peso dei giochini speculativi sui soliti noti? E, secondo voi, (come fra l'altro già accaduto per Irlanda, Spagna, Islanda, UK, Grecia, ecc.) se notano che il bancomat funziona che fanno? Prendono altri soldi e finché ce ne sono va tutto bene. E' quello che oggi sta accadendo: la borsa italiana va giù come uno Stukas, caccia bombardiere tedesco della II° guerra mondiale, in procinto di sganciare le bombe; con se sta tirando anche le altre borse europee. Ora ci vorrebbe un autorevole governo che avesse la forza di dire: fermi i giochi ora non si pagano gli effetti speculativi; il debito va ristrutturato ora (e non dopo che si son portati via tutti i soldi.... o almeno quei pochi soldi che ancora ci sono al netto dei ladroni e parassiti nostrani) e non quando cadono le macerie e va consolidato: e chi rimane danneggiato da questo atto di autodifesa: affari, è proprio il caso di dirlo, suoi perché se pensava di trovare degli sprovveduti si sbagliava.....perché da un provvedimento del genere, a parità di altri indicatori che rimangono costanti (produzione, occupazione/disoccupazione, risparmio, ecc.), ad essere danneggiati non sarebbero le famiglie e, se sane, nemmeno imprese e artigiane, ma: banche, assicurazioni, agenzie di rating, banca centrale, FMI, Banca mondiale ....... insomma coloro che negli ultimi 60 anni (o almeno da quando gli accordi bretton woods furono "disdetti") hanno letteralmente affamato l'Africa e l'America latina ad esempio. Un colpetto così e, forse, anche altri paesi prenderebbero coraggio facendo lo stesso; gli unici a piangere sarebbero i liberisti e gli speculatori che leverebbero alte voci di protesta e poco più se il fronte dei paesi si allargasse!!!! E invece tutti, ma proprio tutti, a tremare e a mostrare ansie e timori: per primi i media e poi la politica che sanno che l'intero castello di carte e mercati virtuali, costruito dopo la caduta del Muro di Berlino, cadrebbe implodendo su se stesso: e insieme ad esso anche i ceti che qui, e in altri paesi, sono diventati oscenamente ricchi a scapito dell'intera società; è così grave far pagare a questa minoranza un pò di quanto accaparrato senza colpo ferire e senza grandi tasse da pagare? Secondo me, no....

.. e intanto spider truman su facebook continua a colpire la casta!!!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore