martedì 6 settembre 2011

mission accomplished..... ma non basta.

Nonostante come ho detto nel precedente post non posso non dire che SI, la missione è compiuta: piazze piene e gente inkazzata, meglio di così non poteva andare soprattutto perché nelle piazze c'erano CISLINI E UILLINI a partecipare in dissenso dalle indicazioni delle proprie parrocchie (sciopero demenziale? a mio parere demenziale era non esserci)... ma non basta. Non basta perché vanno avanti: il sistema della Seconda Repubblica ha la capacità di difendersi dagli input che arrivano dalla società o meglio se li lascia scivolare addosso perché sa che se solo ne fosse intaccato crollerebbe in un colpo solo. Ecco allora gli appelli, i richiami, le comparsate, le giornalate e quant'altro per spingere "una" manovra che salvi tutto e tutti: qualunque sia .... anzi non "una qualunque" ma una che non intacchi le lobby che esprimono le istituzioni: ecco allora che si approva l'art.8 (con annessi codicilli che danno via libera su tutta la linea al padrone come nella prima metà del '900 .. per dirne una i dipendenti potranno essere spostati senza preavviso e senza indennità in un altra città solo perché inutili dove sono o, ma sono i soliti maligni comunisti, solo perché non graditi.. carino eh?); ecco che si alza l'iva dal 20 al 21% (senza ridisegnare preventivamente l'intera struttura delle imposte indirette); si introduce il "contributo di solidarietà" ma per i redditi superiori ai 300/500 mila euro (una fettina che darà un gettito di poche centinaia di milioni di euro...... mentre basterebbe reintrodurre così com'era il reato di falso in bilancio per dare un colpetto ben maggiore agli evasori, magari retroattivo.....) ed ha ragione Tinti che oggi sul Fatto Quotidiano (pag. 7) quando scrive che il problema non sono i grandi evasori ma quelli seriali .... i piccoli o i medi che tutti i giorni non fanno fattura o non fanno dichiarazioni veritiere consci del fatto che "un fulmine non cade mai nello stesso posto"; ecco che si taglia l'assistenza; ecco che si taglia la previdenza anche alzando l'età pensionabile a 65 anni per le donne; ecco che se, e ci potete scommettere che sarà così, non si arriverà a una riforma fiscale ci saranno "ulteriori" tagli lineari colpiranno detrazioni e deduzioni nella dichiarazione dei redditi ........ vedrete che l'anno prossimo quando presenteremo il 730 che mazzata arriva..; ecc. ecc. ma tutto ciò cosa c'entra con la crisi? Poco o nulla perché nel giro, al massimo, di un paio di mesi ne sarà NECESSARIA un altra anche peggiore: una goccia alla volta per affamare chi già paga. E' stato importante il segnale di oggi: e hanno avuto torto tutti coloro che gufavano in nome della responsabilità e della crisi perché era necessario andare a dire la propria ma non basta, come dicevo, perché il sistema si difende: saranno necessari altri segnali forti perché ormai non c'è scelta ...... se questo Governo dovesse fallire c'è già pronto uno "tecnico" che farà il lavoro sporco (e potete scommetterci che lo faranno benissimo..) ma di elezioni nulla; è questo il punto: andiamo subito alle elezioni, senza tecnici e simili ma gente eletta, e vediamo cosa ne pensano gli italiani, poi si discuterà sul resto ...... se non ora quando?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore