giovedì 12 gennaio 2012

.... altre tre tacche sullo schifezzometro di questo paese

Oggi abbiamo raggiunto altri .... tre apici "di sobrietà" e paradossale democrazia nella storia del nostro paese.
Naturalmente le sentenze delle Corti (tutte), pure quella costituzionale, si possono commentare e pure criticare ma mai denigrare: sono un sostenitore di questa massima quindi non mi contraddirò; ma non posso trattenere la nausea nell'apprendere "come e perché" ha deciso la Corte Costituzionale: bocciati i quesiti referendari, con la postilla per la politica (stessa postilla che la stessa Corte emise nel 2008 quando chiese alla politica di cambiare già allora la legge elettorale senza che si muovesse foglia in questi 4 anni) di cambiare la porcata.... con il "nobile, sobrio," risultato di mettere nella spazzatura ben 1,2 milioni di firme dei cittadini!!!! Voglio proprio credere che la Corte abbia attentamente valutato la portata del diniego: perché mette il punto su un ulteriore allargamento della distanza fra paese reale e paese ufficiale; fra noi e i privilegiati; fra gli onesti e gli evasori (e i loro rappresentanti); fra chi lavora e paga le tasse fino all'ultimo cent e chi di quelle tasse ne fa un uso "pro domo proprio (leggi lega che investe i soldi del finanziamento pubblico ai partiti, peraltro bocciato da un referendum ma reintrodotto surrettiziamente come "rimborso" dei costi elettorali); fra chi stravota per mantenere i servizi pubblici locali nel pubblico (però depurati dalla corrotta politica) e chi ora li vuol liberalizzare fregandosene del volere popolare; e ora fra chi ha firmato per abrogare la legge elettorale porcata (peraltro copiata dalla legge regionale toscana -s-governata dal PDmenoL) e firmato in gran numero e chi é "avvinto come l'edera" allo scranno privilegiato parlamentare nominato dal segretario di partito e senz'alcun contatto (prime e dopo) con l'elettorato...... ora i partiti (o é meglio definirli SpA) possono tirare un sospirone di sollievo così come un sospiro di sollievo lo tira il Grande e Alto sponsor del Governo Monti cui non potevano non essere arrivati i messaggi trasversali che legavano l'esito della Corte con la durata di Monti: non sono d'accordo con il modo con cui Di Pietro Lo ha attaccato ma dietro quelle parole pesanti però c'é, a mio parere, una verità: il si ai referendum avrebbe "complicato" troppo tutto e quindi anche il perdurare del Governo che ha un mandato formalmente tecnico ma prettamente politico e politico con la "p" minuscola perché si sta caratterizzando per "fare" quelle cose che nessun politico, vero (?), ha mai avuto il coraggio di fare...... nel frattempo questo assist della Corte permetterà alle oligarchie presenti nelle aule sorde e grige di giocare fra loro di sponda e creare quelle alleanze che tanto piacciono ai partecipanti al grande "Dalemoni" che da 20 anni viene giocato sulla nostra pelle: quale consueguenza? Nascerà l'alleanza PDmenoL con i centristi; rimarrà l'asse Lega-PdL ... tutto come prima e mi chiedo come mai ci sono ancora cittadini che si "ostinano" a raccogliere firme per modificare e/o abrogare una legge visto che con sempre più fastidio gli "assistiti" a 20 mila euro al mese vedono l'intromissione dei comuni mortali nelle cose di cosa loro. Cari italiani, continuate pure a dormire sonni tranquilli, a guardare la partita sulla pay, ad illudervi che questo, come i precedenti, Governo lavori per voi...... che a farvi il mazzo ci pensano loro, e dovrete pure ringraziarli che il mazzo ve lo lasciano usare ancora.
e veniamo al secondo apice. Non tanto perché l'esito, grazie ai radicali eletti nel PDmenoL, era pressoché scontato: lupo non mangia lupo. Ma soprattutto perché la Lega ha dimostrato quella che é: una colonia berlusconiana, null'altro. MAroni c'ha provato ma ne é uscito con le ossa rotte e si salva l'onorevole non tanto perché fosse o meno innocente ma perché al Nord l'asse che si rompe le farebbe perdere tutto il potere e le poltrone in banche, assicurazioni, regioni, province, comuni, enti, asl, ecc. ecc.: e la mangiatoia fa gola. Altro che opposizione: ormai é chiaro come il sole che la Lega fa un opposizione di facciata per recuperare consensi e voti ma poi alla prova dei fatti si appecorona all'alleato in forza del Patto d'acciaio fra i due capi.... cari leghisti ma cosa aspettate? Credete ancora in questi vostri politici che nel locale a parole fanno spicinii e poi alla prima occasione gettano la maschera per msotrare il solito, perenne ed eterno, volto della politica italiana: quello della casta e della ragion ... di partito e di alleanza (questa si, sia locale che nazionale). Non é un caso che in rete la base leghista si sia scatenata: pur divisa verticalmente a metà però sta emergendo un dissenso fortissimo verso il vertice del partito (come anche la perdurante chiusura del forum di radio padania....) verso cui si sta dirigendo di tutto, dagli insulti alla espressione della delusione verso le solite solfe in cui anche i leghisti son diventati maestri, nel più puro stile "italiano", altro che lumbard secessionista.... questi sono "romani" fino al midollo: svegliatevi.....
il terzo apice é l'arrivo della lenzuolate liberalizzatrici montiane che cadranno sui soliti fessi (banche, assicurazioni, ecc. ne sono escluse naturalmente .... e non poteva essere altrimenti - non credete? - vista la composizione dello stesso governo; anzi - come letto oggi sul fatto quotidiano a pagina 7 - proprio oggi stato emesso il cosiddetto "codice" per l'onorabilità per le assicurazioni che fra l'altro prevede che anche dopo l'uscita di detto "regolamento" se si viene condannati in secondo e terzo grado per qualcosa in materia di reati finanziari che era avvenuto prima .... non ci si deve dimettere né si viene dimessi) così come l'art.18 non sarà abrogato ma sarà ampliata l'area per il quale non sarà in vigore: i confindustriali ringraziano.
A margine del post non si può non notare come questi tre fatti di cui ho parlato sopra si leghino ad un altro che é passato sottotono:
oggi é passato sottotono il crollo dello spread, come mai? Eppure Fitch ci minaccia di declassare; eppure i padroni tedeschi continuano a imporci nei prossimi anni manovre di SOLI tagli per 30 mld a botta annuale; eppure la recessione sta arrivando e sarà dura; eppure le riforme "strutturali" per fare cassa immediata son state fatte; eppure .... eppure inspiegabilmente lo spread rimaneva come ai tempi dell'amato capo che guidava il governo. E allora, si dirà, come mai giusto oggi c'è questa "buona notizia"? Semplice perché oggi questi tre accadimenti (bocciatura dei referendum; salvataggio dell'onorevole con annesso salvataggio della legislatura e del governo; arrivo delle lenzuolate liberalizzatrici) hanno letteralmente "salvato" le aspettative dei mercati: fosse andata diversamente l'accresciuta instabilità avrebbe aperto scenari differenti e i signori della truffa mercatari sembrano aver compreso la lezione greca: uccidere una nazione permette di speculare solo nel brevissimo termine... meglio succhiare il sangue per anni, quindi si vedono male elezioni dalle quali potrebbero uscire maggioranze inedite e il danno epr gli speculatori sarebbe peggiore: meglio la stagnazione "sobria" montiana, vi pare?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore