mercoledì 11 gennaio 2012

e dopo i numeri.. tiriamo le somme

già tiriamo un pò le somme... e sono disastrose. Pensate davvero che Merkozy accettino "dilazioni" nelle riforme? Pensate davvero che i nostri "assistitissimi" confindustriali si abbassino a trattare su cose che a loro importano davvero?Pensate realmente che Monti voglia inserire nelle riforme attenzione per l'equità?Pensate davvero che ci sia incisività nella lotta all'evasione quando un bel pezzo di governo viene dal mondo bancario e il mondo politico é pieno di persone che non hanno mai lavorato in vita loro ma hanno capitali ingenti magari all'estero? E, a proposito, corre voce nel mondo sindacale che "qualcuno" stia dando "direttive" per fermare gli ordini per aziende e società e in pratica portare l'economia a fermarsi completamente (una sorta di sciopero) per costringere partiti e governo ad accelerare i tempi e per fare i conti con quel che resta da fare per ridurci come gli americani....se l'economia si fermasse davvero l'intero sistema entrerebbe in immediata sofferenza, le corporazioni avrebbero l'agio di poter far sentire il proprio peso e sia governo che partiti sarebbero costretti a tirar dritto accorciando i tempi, appunto. Voci di corridoio infondate? Bufala? Solita teoria complottarda? Messa così, sinceramente sì; però guardiamo un attimo la cronologia degli eventi: ogni volta che il nostro governo, sia questo che quello precedente, trovava "contrasto" nella società lo spread aumentava; qualche agenzia di rating, da ultimo Fitch, emetteva un outlook negativo; c'erano i soliti soloni che sbucavano come funghi, velenosi, con ricette salvavita; tutto subisce un improvvisa accelerazione perché le caste politiche, nel timore di un improvviso risveglio dal sonno dei cittadini, mettono in moto gli apparati mediatici per spandere un pò di "sano" terrore per poi procedere alle riforme sperate e volute da chi ci guadagna sbaragliando qualunque opposizione. Ma cosa c'é realmente nel piatto? C'é la volontà a mio parere di non perdere l'iniziativa e marciare spediti: sanno benissimo che o approfittano ora o non si farà più nulla e la crisi rischierà d'intaccare anche oasi finora intoccate... pensate davvero che Monti riuscirà a liberalizzare? Davvero pensate che "queste" liberalizzazioni" servano? Le vere liberalizzazioni sono altre E NON SI FARANNO e, nell'ordine, sono:
aprire il mercato bancario; renderlo trasparente.... non si farà;
separare snam gas da ENI ..... non si farà;
sciogliere la Holding Ferrovie dello Stato e aprire al vero privato (non a Montezemolo che privato non é) .... non si farà;
separare la distribuzione dell'elettricità dalla produzione non come ora ma seriamente ... non si farà;
eliminare lo stipendificio delle aziende locali senza toccare la distribuzione degli stessi per via pubblica ... non si farà;
separare la rete telefonica da Telecom ormai privata eliminando una stortura del mercato .... non si farà;
vietare la pratica dello short buy, ossia "l'affitto" di titoli non posseduti e la loro compravendita sulla carta lo é ma nei fatti no ... non si farà;
aprire e favorire il passaggio dei medicinali di fascia C alle parafarmacie, ma il Vaticano non vuole, indovinate un pò perché? ... non si farà;
impedire che i grossisti del greggio facciano loro il prezzo anziché metere in concorrenza i benzinai che sono solo l'ultimo anello della catena ... idem per i giornalai... non si farà mai;
sbattere fuori la politica dalle aziende pubbliche in primis la RAI... nel libro dei sogni.
e potrei continuare ma sarebbe inutile perché questa é l'ennesima lista dei sogni che nessuno renderà mai realtà.... rimane la "voce" di un tentativo, di una prova di forza che i cosiddetti "produttori" tenteranno se vedono che il governo anziché "fare" su quello che a loro interessa... tratta con le cosiddette forze sociali, sarà vero? Da cittadino preferisco parlarne e dargli voce anziché tacere perché anche un piccolo blog come questo, a volte, può fare la differenza; se non fosse vero sarà solo un blog che si sputtana, ma se fosse vero..
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore