giovedì 8 marzo 2012

i veri tabù: giustizia e televisione

Nonostante il"nuovismo" di cui si é ammantato questo governo ci sono alcune parole che NON devono essere nemmeno pensate, figurarsi pronunciate: fra queste due assumono particolare rilevanza ossia televisione e giustizia. Ci doveva essere un vertice di maggioranza, ma é bastato solo accennare ad esse che una parte consistente della maggioranza che lo sostiene, il pdl, non si è presentata. Nervo scoperto? Ci potete scommettere, sono due parole che mettono ansia l'amato capo del partito e metterlo in ansia fa male al governo, il messaggio é chiarissimo: la televisione, e la legge che la regola, deve restare esattamente così com'é sennò le aziende di famiglia ne risentono, i profitti calano e il nostro non guadagna venendo a scoprirsi l'enorme bluff alla base dell'impero: se ci fosse reale concorrenza il nostro avrebbe chiuso battenti anni fa, tutto qui. Addio tv, editoria e tutto il resto..... e che dire della Giustizia? Se fosse rimasta la legislazione ante "riforme" il nostra ne avrebbe viste e vissute di tutti i colori: dall'evasione fiscale allo storno di capitali, passando per tutto il resto..... una strage. E, invece, eccolo là a trastullarsi con i fili cui é appeso il governo attuale: ogni tanto tira un filo e oops quell'argomento viene cancellato dall'agenda; se si avevano dubbi su chi fosse il dominus del qualdro politico dal '94 in poi.... tutti ci son passati, anzi ne sono stati cambiati in profondità: a partire dal pd(menoelle). E bastato che un ministro se ne lamentasse per, poi, far nascere una bufera in un bicchier d'acqua: serve solo a rifarsi la verginità nascondendo sotto il tappeto il vero problema e dramma che stiamo vivendo come cittadini; levata di scudi immediata a difesa degli interessi del singolo, ma niente riflessioni, rifletteteci in merito. Ma un sistema del genere lo vogliono mandare in soffitta o no? O, in maniera tutta italica, dobbiamo aspettare la catastrofe socio-politica, con annessi morti e feriti, del paese prima di comprendere che la causa va ricercata nelle istituzioni e, soprattutto, in chi le ricopre: in poche parole il problema non è la costituzione, che guarda caso vogliono riformare, ma nei riformatori che la vogliono distruggere......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore