mercoledì 18 aprile 2012

attenzione: é solo la punta dell'iceberg......

....... razzismo, etnocentrismo, leggi razziali, ecc. giusto per inquadrare il problema... ma le voci di wikipedia sono tante come tante sono le forme sotto cui ci si presenta: cambiano nomi e cognomi ma l'essenza é sempre la stessa...... non c'è speranza di cambiare: sembra quasi una equazione algoritmica, a ogni svolta che comporta una crisi l'essere umano volge il proprio sguardo non verso chi o cosa l'ha ridotto male ma .... verso il proprio simile cercandovi i motivi e le ragioni della propria perdita di ragione, arrivando fino ai pogrom o... alle camere a gas.








.. eccolo il mostro, il pazzo, il folle della strage di Utoya e di Oslo. Ma siamo certi che sia proprio così? Sia chiaro che lui in prima persona altro non é che un utile idiota imbottito di folli idee e visioni, nessun dubbio: le sue farneticazioni si qualificano da sole, ma ..... sono anche una sconfitta: la sconfitta della società democratica, norvegese in questo particolare caso ma occidentale più in generale dato che per inseguire il profitto per se stessi ci si è dimenticati dietro le proprie spalle altro, cosucce non dapoco come libertà, democrazia, incontro fra popoli, dialogo e pure tolleranza: sono l'humus su cui abbiamo costruito tutto il resto, ma quel humus si è sempre più assottigliato... fino a sparire. Ma secondo me questo animale non é che la punta dell'iceberg, l'avanguardia estrema di un sottobosco che ha radici in tutto il pianeta figlia del rinascente nazionalismo occidentalista che si sta da decenni radicando nelle nostre società. Cha la si chiami: nazione ariana; integralismo cristiano; neofascismo e neonazismo; templarismo, ecc. tutto ciò ha una sua radice ben precisa, la paura. Si la paura: la martellante campagna delle destre, religiose e non, che ha il suo perno sulla paura del diverso e dell'altro da se finalmente ha dato i suoi frutti; ovunque, in maniera più o meno estrema, si sentono parole d'ordine quali "invasione", "valori occidentali", "islamizzazione (oggi ma prima era ebraismo ma cambia solo la parola e il significato é sempre lo stesso)", ecc. sono diventate comuni nel flusso comunicativo comune... addirittura in alcuni paesi, come il nostro, movimenti razzisti erano nella maggioranza o nel governo avendo campo libero per far attecchire quel tumore della società che si chiama odio razziale con cui coprire gli occhi delle menti più deboli cui vien permesso di dare sfogo sul nemico distogliendoli dai veri problemi che ne hanno fatto gli ultimi della scala culturale più che sociale.... visto che spesso per ultimi s'intende quelli provenienti non solo dai ceti bassi anzi spesso son figli della buona borghesia. Io gli credo quando dice che non é solo; gli credo eccome dato che anche in questo paese persone assolutamente normali quando possono dire la loro "liberamente" ne tirano fuori delle belle: e spesso gli altri che stanno intorno annuiscono; questo é un esempio di come il messaggio razzista sia penetrato nel profondo della nostra società e di quali danni stia facendo, danni che sarà dura sradicare nei prossimi decenni perché solo con una scuola che spieghi che le similitudini sono più delle differenze si possono evitare altre "utoye"..... sia chiaro: dall'altra parte c'è molta ipocrisia, troppa forse e parole come tolleranza e accoglienza sono diventati spesso rinuncia ai propri di diritti in favore di "altro" che troppo spesso ha l'odore dei soldi più che della solidarietà ma ciò non toglie che il problema esiste e che, com'è vero che le ideologie del '900 son morte, non sono morti i "mostri della notte della ragione" ....... in primis proprio il razzismo: é chiaro che anche i soggetti presi di mira dall'orda razzista non é che porgano l'altra guancia: infatti la erazione é esattamente anzi direi diametralmente opposta e con pari ferocia..... ciò non toglie però che le oligarchie, che hanno tutto da guadagnarci da situazioni di questo genere, hanno tutto l'interesse a soffiare sul fuoco: a volte apertamente altre meno ma il risultato é sempre lo stesso, il divide et impera ... ricordate lombroso? ricordate le farneticazioni di alcuni esponenti della scuola austriaca (che non vedevano male l'avvento del nazismo)? e i vari olocausti che hanno permeato la storia dell'essere umano? e come i palestinesi son trattati in nome della "grande israele (sia chiaro che NON GIUSTIFICO IN ALCUN MODO NE' ATTENTATI KAMIKAZE, NE' LA DISTRUZIONE DELLO STATO D'ISRAELE, NE' IL RADICALISMO ISLAMICO IN QUALUNQUE FOMA E MODO SI PRESENTI ....... NON C'E' GIUSTIFICAZIONE ANZI LA MIA CONDANNA E' NETTA!!!!!!!)"?



E' facile, e troppo spesso comodo, dimenticare che si era tutte scimmie antropomorfe provenienti da Mamma Africa; così com'è facile dimenticare che se vivi nel deserto del gobi i tuoi occhi si assottigliano mentre se vivi vicino al circolo polare artico il tuo corpo tende ad allungarsi per catturare gli scarsi raggi solari e la pelle si sbianca per eccessiva carenza di carotene mentre all'opposto è facile dimenticare che se vivi ai tropici la tua pelle s'ispessisce e si scurisce per evitare l'eccessiva irradiazione solare.... vero che é facile? E' facile dimenticare che sopra il fiume po si parla un latino-longobardo mentrea sud di roma si parla un latino-normanno: sempre latino é ..... poi si é evoluto in lingua italica, poi però.



Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore