venerdì 25 maggio 2012

alcune cose da dire...

visto? allora facendogli la tara cosa ne deduciamo? Non di sicuro nel semipresidenzialismo (riforma impossibile, pochi mesi e non tutti son d'accordo); e nemmeno nel proporzionale con ballottaggio (il sistema francese questo é.... anche questo noon é fattibile, poco tempo e poca voglia da parte dei suoi alleati nell'alleanza pro-Monti); di sicuro invece mira al Colle (non con l'attuale sistema però ... non serve a nulla e non gli serve a nulla) e lo dimostra il lapsus di Alfano.... quindi? Ha ragione chi dice che mira solo a tirare a campare o chi sostiene che gli si deve dare ascolto e vedere il gioco? Personalmente, tranne alle mire che ha sul Colle con un elezione diretta, non do credito per un seplice motivo: l'uomo ci ha abituati a dire una cosa, pensare esattamente l'opposto (il porcellum gli sta benissimo secondo me), e agire come se fosse un altro ancora l'obiettivo.. infatti la risposta degli "altri" é stata quasi unanime: se ne riparla dopo..... ma dopo cosa, mi chiedo? Dopo le elezioni del 2013, é chiaro: lui ha solo voluto mettere dei paletti per il "dopo" e, vista la personalità del "nostro", c'è da scommettere che il suo unico vero obiettivo é una ... costituente che butti nel cestino la costituzione del '48 e ne scriva un altra, a sua immagine il più possibile naturalmente o meglio cucitagli il più possibile addosso: poi il sistema elettorale verrà da se come tutto il resto.... naturalmente lui conta sullo sfaldamento dell'attuale sistema politico e partitico e c'é da credergli che ha ragione (e di conseguenza sulla vittoria del M5S) perché vuole disfarsi del suo, morto, partito e sa che anche le altre oligarchie (pd-l, ecc.) la pensano allo stesso modo perché ormai esse stesse impresentabili e sono alla disperata ricerca di un nuovo "volto" da dare ai simulacri di se stessi per proporsi al popolino; quindi, proprio per la paura di perdere gli scranni, sa che al suo carro si legheranno anche gli altri nell'eterno gioco del trenino ormai ben noto, no? Vi torna? Vedremo...




Oggi però mi preme un altra cosa: é mai possibile che qualsiasi cosa si fa la si deve subito distruggere? Non si era nemmeno finito di godere per la mazzata elettorale subita dalla partitocrazia (asfaltatura della destra populista e della sua alleata razzista e non vittoria del suo clone che si fa passare per "sinistra" con annessi cespugli) grazie alla esplosione del M5S che subito il Capo, vero, mena randellate tutto intorno: e tutto perché gli ordini non sono stati eseguiti? A Parma il neo-sindaco Pizzarotti ha avuto l'ardire di nominare Tavolazzi, un espulso dal movimento (espulso via blog e si dice non dal Capo ma dal mentore vero del movimento) ad una carica importante dello stesso comune (comune lasciato dai predecessori con un debito di ben 600 mln di euro, roba da far tremare i polsi a chiunque al punto che fossi io Pizzarotti prenderei i "libri" e li porterei in Tribunale e in Corte dei Conti per accertare eventuali responsabilità e, magari, avviare azioni di responsabilità): la cosa non é piaciuta ai fondatori e gli strali si sono oggi trasformati in fulmini e saette.... ma alcune cose non mi tornano:



se devono decidere i cittadini, perché i curricula non sono mandati al sito del M5S di Parma, per essere resi pubblici, ma alla casa "madre" e lì "chi" e in nome di "quali" criteri sceglie?

Gli improperi contro Tavolazzi quale origine hanno o é solo lesa maestà?

Se il M5S é espressione dei cittadini perché c'é sempre una guida che somiglia molto alla partitocrazia imperante?

Se quanto sopra é realistico che movimento é quello messo su dal blogger e c'é democrazia in esso?

Perché non c'é uno Statuto del M5S?

... non mi aspetto una risposta ma sappiano bene che ero fortemente orientato a dare il mio voto al M5S perché da anni seguo il blogger Grillo e le sue lotte, anzi fin dall'inizio. Ho empre ammirato il suo continuo riferimento ai cittadini e alla necessità di un (ri)cambio della politica perché questa é collusa con i poteri grigi e osucri quando non ne sono espressione diretta.... ora che il suo impegno é diventato realtà, che combina? Una svolta personalistica che, pur salvaguardando le forme originali, mostra tratti verticistici preoccupanti per un movimento che si pregia di essere orizzontale.Da qui a quando si voterà vedremo m di certo così non si stano facendo un ottima pubblicità, vi pare? E sappiamo quanto ci sia bisogno di novità in questo ingessatissimo paese: ma non sono disposto a chiudere gli occhi.. non più



Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore