lunedì 28 maggio 2012

A lezioni di .... fate voi

La crisi ai tempi del Quirinale; per carità spiegarla ai ragazzi fa sempre bene soprattutto di questi tempi, nulla da dire anzi. Però abbiamo un problema: hanno spiegato che prima della nascita del WTO gli Stati non si approvvigionavano sui cosiddetti mercati ma in altro modo ossia titoli pubblici, raccolta del credito, ecc.? Non erano bei tempi nemmeno quelli sia chiaro (perché i politici oggi come allora ci marciavano e mangiavano a sbafo facendo pagare comunque ai cittadini le proprie "avventure"): fra svalutazioni e manovre la musica era la stessa di oggi con la piccola differenza che mentre allora la gente pagava ma non rischiava di veder fallire lo Stato e tutto quello che si chiamano servizi.. oggi invece che lo Stato si approvvigiona sui mercati tutto dipende da come essi pensano di fare profitto con i soldi di tutti: la chiamerei dittatura dei mercati ma é un termine grosso e son sicuro che ognuno ha la sua definizione di tutto ciò. Perché non viene spiegato tutto ciò? Perché non viene detto che prima, anche se non si rischiava di fallire, ci si poteva sempre metter rimedio mentre ora no? Perché una volta che qualche pc di qualche broker decide che uno Stato non é affidabile state pur certi che quello Stato ha tre anni di tempo prima di fallire affamando nel contempo i suoi cittadini preso cui é responsabile? Oggi, sull'Alto Colle tutto ciò non é stato detto: come non é stato detto che per trovarsi lavoro i giovani dovranno non solo spostarsi ma anche accettare occupazioni e lavori che pagati pochissimo e possono anche non sperare nella pensione? Tutto ciò ha un solo significato: forzare la comprensione e ciò non é molto "democratico" ed ha un vago sapore di .......Orwell
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore